9.2 C
Napoli
lunedì, 30 Gennaio 2023

Chiesa di Forcella sommersa dai rifiuti

Il centro storico di Napoli , nuovamente vittima dell'accumulo dei rifiuti.

Da non perdere

A Napoli, il problema dei rifiuti è ancora all’ordine del giorno. C’è stato un episodio in particolare, che in questi giorni sta destando l’attenzione dell’opinione pubblica. Nei pressi di Via Duomo, davanti la Chiesa di San Giorgio Maggiore ai Mannesi , si stanno accumulando rifiuti da giorni.

I residenti della zona appartenente al centro storico di Napoli, protestano e chiedono provvedimenti efficaci. Inoltre molte persone intervistate hanno affermato che è impossibile vivere in condizioni simili a causa di persone che violano le norme riguardanti la raccolta dei rifiuti. Infatti nonostante l’intervento dell’ASIA, secondo i residenti, la situazione ritorna in uno stato di degrado dopo poco. Quindi bisognerebbe procedere , applicando delle sanzioni severe per coloro che contribuiscono al peggioramento della situazione . Per evitare che ciò accada, quindi, c’è bisogno secondi i residenti, della collaborazione tra l’Amministrazione Comunale e le Forze dell’Ordine.

La situazione non risulta una novità , in particolar modo per il quartiere di Forcella. Infatti situazione simile si è verificata nell’estate del 2011. Quell’anno il quartiere nei pressi del Duomo di Napoli era devastato dalla presenza dei rifiuti, i cassonetti erano pieni e la situazione non è migliorata per settimane . Dopo continui reclami, i residenti per protesta hanno gettato i rifiuti per strada, in modo tale da destare l’attenzione. Inoltre quell’anno è da ricordare poichè tale situazione si presentò in varie zone della città. Infatti in zone come Via Vergini e Rione Sanità , a dare l’allarme sono stati i pediatri . Quest’ultimi affermarono che la situazione , da tempo degenerata , stava portando all’aumento delle patologie respiratorie che colpiscono in particolar modo i bambini .

image_pdfimage_print

Ultimi articoli