lunedì 27 Maggio, 2024
23.6 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Chi paga alla prima uscita? E dopo? Come ci si deve comportare

Chi paga al primo appuntamento? Oppure chi paga in generale ? Si è aperto un acceso dibattito al riguardo.

È ancora un problema nel 2021 porsi questa domanda? Ebbene sì, ci sono ancora pensieri contrastanti riguardo a questo argomento.

La questione è in auge già da un po’, ma ogni tanto succede qualcosa per cui si riaccendono gli animi e si dibatte: tutto “rinasce” nel momento in cui si diffonde su internet là vicenda che vede coinvolti due ragazzi usciti a cena.

Rinasce il dibattito: chi paga al primo appuntamento? E dopo?

Lei, una tiktoker, che ha raccontato sul famoso social di aver invitato ad un uscire un ragazzo che le piaceva, nell’euforia dei preparativi per la serata ha accidentalmente dimenticato il portafoglio; lei arriva sul luogo dell’appuntamento sicura di trovare comprensione dall’altra parte, non è andata così!

Il ragazzo, non solo non ha gradito la sua dimenticanza, ma una volta al ristorante ha ordinato espressamente per lui, e a lei non ha preso assolutamente nulla.

La tiktoker ha raccontato l’accaduto sui social, sicura di trovare comprensione, ma quello che ha ottenuto sono stati commenti molto aggressivi nei suoi riguardi, accuse di essersi dimenticata di sua volontà il portafoglio per farsi pagare.

Il dibattito senza fine

Come ci si dovrebbe comportare in queste occasioni? Chi paga? È giusto che paghi solo l’uomo? È giusto che la donna debba essere offerta? La donna deve pagare?

Le opinioni sono contrastanti, c’è chi ritiene che debba essere l’uomo, chi ritiene che invece si debba dividere il conto.

Il galateo afferma chiaramente che chi paga è colui che ha invitato, indipendentemente dall’essere maschio o femmina.

Non c’è una regola precisa per stabilire quale sia l’atteggiamento giusto da proporre, forse la cosa più importante, soprattutto al giorno d’oggi, è comportarsi in egual maniera, in modo da non mettere nessuno dei due in condizione di svantaggio.

È giusto che una donna ed un uomo, che lavorino entrambi, paghino ognuno la propria parte; è giusto che uno dei due offra se l’altro non può oppure non c’è nulla di male nell’offrire alla donna, come all’uomo.

La cosa che più traspare da tutta la vicenda è che se da una parte ci stiamo allontanando da stereotipi dell’epoca passata ( come il fatto che l’uomo debba sempre e comunque offrire alla donna in quanto uomo); dall’altra è come se avessimo poi la necessità di stereotipare qualcos’altro ( in questo caso la donna che è stata accusata di non essersi portata dietro il portafoglio per farsi pagare).

La tiktoker non ha trovato minimamente comprensione dal mondo dei social, perché la maggior parte delle persone non ha avuto alcun dubbio nel metterla alla gogna pubblica e accusarla di voler approffitarsene del suo stato di donna. Ancora una volta vediamo che la donna in qualche modo viene vista come la colpevole senza beneficio del dubbio.

Magari ha davvero dimenticato il portafoglio e per non fare ulteriormente tardi si è presentata comunque all’appuntamento credendo di trovare comprensione e cortesia da un uomo a cui lei interessava, convinta di poter rimediare la prossima volta; o magari ha voluto davvero approfittartene ma in tal caso non potremmo mai saperlo con certezza.

In tutta questa vicenda, l’uomo ha fatto bene a comportarsi in quel modo? Oppure avrebbe quanto meno dovuto lasciar perdere per questa volta e poi constatare come sarebbe andata la volta dopo?