9.2 C
Napoli
lunedì, 30 Gennaio 2023

Champions League, Psg e Bayern all’appuntamento con la storia

Da non perdere

Ormai ci siamo. Stasera la finale di Champions League tra Psg e Bayern Monaco, porrà fine alla stagione più lunga e particolare della storia, durata circa un anno esatto a causa dell’emergenza sanitaria.

In campo le 2 squadre più in forma del momento. Tante stelle sul terreno di gioco: da Neymar a Lewandowski, da Mbappe a Gnabry.

Il Bayern dalla ripresa del calcio giocato è un’autentica macchina da guerra: ha vinto tutte le partite e anche in Champions League ha dimostrato una netta superiorità, impartendo un’umiliazione al Barcellona di Messi e sconfiggendo nettamente il sorprendente Lione.

Il Psg, dopo aver vinto il campionato, dove la federazione francese ha optato per la cristallizzazione della classifica, pure non ha sbagliato un colpo, anche se ha incontrato qualche difficoltà. La vittoria della coppa di Francia per 1-0 contro il Saint-Etienne, la vittoria della Coupe de la Ligue ai rigori contro il Lione e l’insperata rimonta sull’Atalanta ne sono una chiara dimostrazione. Poi il 3-0 ai danni del Lipsia ha sicuramente conferito più certezze alla squadra di Tuchel.

Le 2 formazioni hanno la possibilità di scrivere la storia. Infatti, oltre ad esserci in palio la prestigiosa coppa, chi vince realizzerà il famoso “Triplete”. Per il Psg sarebbe una prima volta in assoluto, dal momento che mai ha vinto la “Grande Coppa”. Per il Bayern si tratterebbe della seconda volta nel realizzare il grande slam dopo il 2013 e diventerebbe l’unica squadra nel compiere questa impresa per ben 2 volte.

Sarebbe stata una serata decisiva probabilmente anche per il pallone d’oro, ma quest’anno France Football ha deciso di non assegnare il premio. Un’autentica beffa per Neymar e Lewandowski, tra i principali indiziati per l’assegnazione del prestigioso riconoscimento.

Ad ogni modo sarà una partita altamente spettacolare, senza esclusione di colpi. In campo ci sarà la crema del calcio mondiale, tanti campioni che vogliono scrivere una pagina di storia.

Buon calcio a tutti e in bocca al lupo anche all’arbitro, Daniele Orsato. Motivo di orgoglio per lui e per l’Italia, chiamato a dirigere la partita più importante dell’anno.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli