4shared
11.9 C
Napoli
mercoledì, 1 Dicembre 2021

Castel Sant’Elmo: un’ opera d’arte per i non vedenti

Sabato 21 Gennaio 2017 è stata presentata, al Castel Sant' Elmo, un'opera d'arte che ha stravolto il modo di ammirare il panorama di Napoli. L'idea di Paolo Puddu è divenuta vincitrice della 5a Edizione del Concorso: "Un' Opera per il Castello".

Da non perdere

Sabato 21 Gennaio 2017 è stata presentata, al Castel Sant’ Elmo, un’opera d’arte che ha stravolto il modo di ammirare il panorama di Napoli. L’idea di Paolo Puddu è divenuta vincitrice della 5a Edizione del  Concorso: “Un’ Opera per il Castello”. Il Progetto intitolato:“Follow the Shape”, farà parte della collezione permanente.

L’Opera consiste in un corrimano in metallo che consente ai non vedenti di percepire il bellissimo paesaggio, poichè su di esso è stato realizzato un testo braille. I non vedenti, con quest’opera, potranno immaginare nella mente il Golfo dinanzi loro, infatti, toccando il corrimano sarà descritto in lingua braille il Paesaggio con dei versi tratti dai volumi, che parlano delle Bellezze di Napoli, di scrittori famosi: Giuseppe De Lorenzo (La Terra e l’Uomo), Erri De Luca, Matilde Serao e Stendhal; consentendo un’esperienza tattile e sensorea, piuttosto che visiva.

Il corrimano situato sulla terrazza panoramica della Piazza d’Armi del Castello, che affaccia sul Golfo, offre un momento di incontro, confronto e inclusione, per chi non ha la fortuna di ammirare il panorama della Città Partenopea. Il giovane artista, proveniente dall’Accademia delle Belle Arti, ha voluto rendere comune lo stupore che si prova nell’ammirare il paesaggio della città con una diversa prospettiva: la bellezza che si intrinseca con la percezione; costituendo un nuovo modo di amare Napoli.

Un’ Opera straordinaria nella sua semplicità che riuscirà a regalare emozioni uniche; è una “finestra particolare” che consente ai non vedenti di affacciarsi e comprendere, con il vento che soffia in faccia, gli odori della città e del mare, il panorama di Napoli visto dal Castel Sant’ Elmo. L’ installazione del passamano è stata supportata dal Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo nell’ambito del Piano per l’Arte Contemporanea, con la collaborazione dell’Associazione Amici di Capodimonte ed il sostegno di Italcoat e Seda.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli