4shared
22.6 C
Napoli
lunedì, 14 Giugno 2021

Casoria Calcio, è Guerra show. 4-0 alla Cellolese

Da non perdere

Bisognava tornare a vincere, bisognava lanciare segnali di benessere mentale e fisico. Così è stato. Nel sempre gremito stadio San Mauro il Casoria Calcio ha confezionato una splendida vittoria ai danni della penultima Cellolese. Andiamo quindi a raccontare la quaterna inflitta dai viola alla formazione rossoblu:

  • PRIMO TEMPO

Un Casoria che parte veramente forte, ed impone subito la propria supremazia, nonostante le assenze di Paladino, Manfregola e del bomber Auricchio, sostituito egregiamente da Giuseppe Guerra. A centrocampo si vede dal primo minuto Lucignano, e torna anche Mario Di Tuccio, per l’occasione capitano dei viola. In porta, vista la squalifica di Anastasio, c’è l’esordio di Sannino. Passano due minuti ed il Casoria avrebbe già la prima occasione di andare in gol, ma l’arbitro annulla un gol su punizione di Rivitti per fallo di confusione. Guerra dopo poco spreca l’occasione del vantaggio, che però arriva all’ undicesimo minuto con un tap-in facile sempre di Guerra su tiro di Ruffo. Passano quattro minuti ed i viola raddoppiano ancora con Guerra, che va in gol con una magistrale punizione che si infila dritta all’incrocio. Il terzo gol non tarda ad arrivare. Dopo una splendida azione corale, Guerra firma la sua bella tripletta sfruttando un diagonale di Simonetti al ’26. Il resto del primo tempo scorre in pieno dominio dei casoriani. Cellolese decisamente non pervenuta.

  • SECONDO TEMPO

Pronti via ed il Casoria cala il poker. L’azione è davvero bellissima, Maione recupera un pallone nella propria trequarti, vola per tutto il campo, scambia intelligentemente con Simonetti che lo piazza davanti al portiere che viene bucato ancora una volta grazie ad un diagonale. Un 4-0 da manuale per il terzino rientrato subito dopo esser stato aggredito a Bacoli, quindi una giusta rivincita per lui. Il secondo tempo scorre tranquillo per i viola di La Manna, con gli avversari che si affacciano alla porta della squadra di casa solamente al ’75 non causando problemi. A dare un piccolo dispiacere però ci pensa Ruffo, che si fa inutilmente espellere all’80 per doppia ammonizione dopo aver spostato il pallone all’avversario. Da segnalare però l’eccessiva fiscalità dell’arbitro, dato che la partita scorreva in modo veramente sereno. Il resto della ripresa è privo di emozioni, il Casoria porta quindi a casa una vittoria importante per il morale e per la classifica, visto che si riavvicina al Bacoli, adesso distante solo cinque lunghezze.

Ecco il tabellino della gara:

21° giornata (6°del girone di ritorno) del Campionato di Prima Categoria Girone A
Asd Casoria 1979:
Sannino, Capogrosso, Maione, Rivitti (’64  Calenda), De Rosa, Amoroso (’53 Rocco), Simonetti, Lucignano ( ’76 Vosa), Ruffo, Di Tuccio, Guerra; A disp. Sodano, Indaco, Zavarese, Formato. All. La Manna

Cellolese:
La Racca, De Luca, Picascia(’46 Brusciano), Guardascione, Palma, D’Onofrio, Freda, Lombardi (’53 Maffeo), De Risi, Cardillo, Sorrentino; A disp. Di Toro, Papa, Braglia, Castaldo, Bruno. All. Pitrelli

Arbitro: Capezza della Sezione di Napoli
Reti: ’11,’16, ’26 Guerra, ’48 Maione
Ammoniti: Di Tuccio (C)
Espulsi: Ruffo (doppio ammonizione) (C)
Spettatori: 400 circa

Casoria_Cellolese_21SecoloCasoria_Cellolese3_21SecoloCasoria_Cellolese5_21SecoloCasoria_Cellolese2_21SecoloCasoria_Cellolese4_21Secolo

image_pdfimage_print

Ultimi articoli