15.4 C
Napoli
venerdì, 9 Dicembre 2022

Caserta: prostituzione in centro massaggi cinese

Da non perdere

Un nuovo blitz dei carabinieri ha interessato un vastissimo giro di prostituzione scoperto oggi a San Nicola la Strada in provincia di Caserta. Il tutto si svolgeva in un regolare centro massaggi cinese, gestito da una donna asiatica. Le indagini sono partite dal web: i carabinieri si sono infatti insospettiti dopo aver trovato alcuni siti di annunci a luce rosse. Tutti questi annunci riportavano ad un unico punto: il centro massaggi in questione. Questa attività commerciale, più che un centro massaggi era diventata una vera e propria casa di appuntamenti e il finto negozio è stato immediatamente sequestrato dai militari dell’Arma.

Poche settimane fa altri due casi sono stati scoperti a Caserta: i primi di Febbraio a Gricignano gli uomini della Compagnia di Marcianise, dopo alcuni accertamenti hanno messo sotto stato di libertà un 40enne originario di Caivano. L’uomo è stato accusato di favoreggiamento alla prostituzione. Durante le indagini i carabinieri hanno scoperto che l’abitazione allestita come una vera e propria casa per appuntamenti, era abitata da 3 donne, un’italiana, una rumena e una colombiana e nella perquisizione hanno ritrovato quindici telefoni cellulari su cui le donne ricevevano le telefonate per prendere gli appuntamenti.

Una settimana dopo, con una maxi operazione, gli agenti della Polizia di Stato insieme ai Carabinieri e alla Guardia di Finanza hanno fermato 15 persone di diverse nazionalità con un età compresa tra i 20 e i 35 anni, che esercitavano la prostituzione in giro per il comune di Caserta. Inoltre, è stato arrestato un uomo di nazionalità albanese, che tra le varie accuse, sfruttava una giovane donna colombiana costringendola a prostituirsi su viale Carlo III.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli