Caserta: Accoltella la compagna ed occulta le prove

carabinieri_21secolo_IvanaLeo
carabinieri

È stato arrestato stamane dai carabinieri del nucleo investigativo di Caserta Nicolo Savov Stojko, quarantaquattrenne bulgaro che aveva accoltellato la compagna e tentato di occultare le prove.

L’uomo in evidente stato di ebrezza avrebbe accoltellato in un raptus di follia la compagna, una connazionale bulgara quarantaquattrenne e, resosi conto del gesto compiuto, avrebbe tentato di ripulire il pavimento sporco di sangue ma i carabinieri, probabilmente allertati da qualcuno che aveva udito i rumori, sono arrivati prontamente e lo hanno colto in flagranza di reato. La compagna ha una grave ferita all’addome ed ora è ricoverata in ospedale in prognosi riservata. I medici hanno mantenuto il riserbo circa le sue reali condizioni.

Ennesimo dramma della violenza domestica: la donna avrebbe potuto perdere la vita se i carabinieri non fossero arrivati in tempo. Ignari i motivi che hanno indotto l’uomo al gesto. Sono al momento in corso le indagini delle autorità inquirenti, l’uomo è stato messo in stato di fermo  ed è attualmente detenuto in carcere.

Diventano sempre più all’ordine del giorno gli episodi di violenza a danno delle donne si rende necessario un intervento normativo in materia ed è necessario aprire sul territorio nazionale strutture di supporto che aiutino e sostengano le donne vittime di violenza. Anche in territori come quello dell’hinterland casertano le donne non vanno lasciate sole. Molte donne necessitano di un intervento istituzionale e di supporto sul territorio per trovare una via d’uscita a situazioni spesso tragiche.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO