31.2 C
Napoli
martedì, 9 Agosto 2022

Carta europea della disabilità: tutto ciò che c’è da sapere

Nuovo importante strumento per la tutela delle persone diversamente abili, ecco tutto ciò che serve sapere per ottenerla.

Da non perdere

È disponibile di recente un nuovo strumento per le persone diversamente abili: la carta europea della disabilità.

Sul sito dell’INPS è recentemente apparso questo importante strumento per le persone diversamente abili, valido su tutto il territorio, che porta con se una serie di vantaggi, che sarà destinata a ben 4 milioni di persone. 

I soggetti che potranno disporre della nuova carta potranno accedere a beni e servizi, pubblici o privati, gratuitamente o comunque a tariffe agevolate.

“L’obiettivo del progetto è il rilascio ai cittadini con disabilità della Carta Europea della Disabilità in conformità a quelli che sono gli standard europei. La Ced consente di “attestare il proprio stato di invalidità e va sempre presentata congiuntamente al proprio documento di identità: avrà carattere dinamico grazie alla presenza del QR Code stampato sul retro che permette al cittadino di dimostrare sempre il suo stato di invalidità aggiornato, senza necessità di dover esibire l’ultimo verbale sanitario valido. Uno snellimento non solo della burocrazia, ma un modo per garantire la privacy della persona,sollevandola da possibili situazioni di imbarazzo” 

Chi può richiederla? 

Come indicato sul sito del Governo, la Carta Europea della Disabilità può essere richiesta gratuitamente da:

  • Invalidi civili maggiorenni con invalidità certificata maggiore del 67%
  • Invalidi civili minorenni
  • Cittadini con indennità di accompagnamento
  • Cittadini con certificazione ai sensi della Legge 104/1992, Art 3 comma 3
  • Ciechi civili
  • Sordi civili
  • Invalidi e inabili ai sensi della Legge 222/1984
  • Invalidi sul lavoro con invalidità certificata maggiore del 35%
  • Invalidi sul lavoro o con diritto all’assegno per l’assistenza personale e continuativa o con con menomazioni dell’integrità psicofisica
  • Inabili alle mansioni (ai sensi della Legge 379/1955, del DPR 73/92 e del DPR 171/2011) e inabili (ai sensi della Legge 274/1991, art. 13 e Legge 335/1995, art. 2)
  • Cittadini titolari di trattamenti di privilegio ordinari e di guerra

Dove ne si può usufruire?

Dove ne si può usufruire effettivamente?  Ebbene la Carta Europea della Disabilità, dopo aver presentato la domanda per verificarne la propria condizione di disabilità presso gli uffici pubblici; dà accesso gratuito o con tariffe agevolate nei:

  • Musei statali su tutto il territorio nazionale
  • Luoghi di cultura e non solo nei Paesi UE aderenti al progetto (per maggiori informazioni bisogna consultare i siti istituzionali nazionali)

Cosa viene mostrato sulla carta? 

  • Una fotografia, formato fototessera, del titolare
  • Nome, cognome, data di nascita del titolare
  • Numero seriale e data di scadenza del documento
  • Un’apposita indicazione nei casi in cui il titolare necessiti di accompagnatore o di un maggiore sostegno
  • Un QR Code contenente UNICAMENTE le informazioni relative all’esistenza della condizione di disabilità e quindi alla validità della Card
  • La scritta “EU Disability Card” in Braille

Procedura per ottenerla

Per effettuare la domanda ci si deve collegare sul sito dell’ INPS e seguire la procedura. Una volta completata la richiesta, la Card viene spedita a casa del richiedente. Per richiederla bisogna avere:

  • Carta di Identità Elettronica (CIE), SPID o una Carta Nazionale dei Servizi (CNS) per accedere all’area riservata del sito
  • Una fotografia, formato fototessera, da caricare durante la procedura di richiesta.

La Carta Europea della Disabilità sostituisce a tutti gli effetti i certificati cartacei e i verbali che attestano la condizione di disabilità, grazie al codice QR presente sulla tessera non sarà più necessario portare con se documentazione ingombrante, poiché tutte le informazioni necessarie saranno disponibili scannerizzando il codice.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli