Cane: come adatta il suo comportamento al nostro umore

Cane

Sei triste o arrabbiato? il tuo cane lo sa e si adatta di conseguenza.

Secondo quanto rilevato da uno studio pubblicato su Animal Cognition, il nostro migliore amico sa quando non è il momento adatto per le coccole e si mantiene alla larga.

Lo studio ha rivelato il comportamento di ben oltre 90 cani, in situazioni emotive differente del loro amico “a due zampe”, osservando le loro scelte proprio in base alle manifestazioni emotive degli umani.

Natalia Albuquerque, coordinatrice dello studio, ha spiegato in che modo: “I cani riescono ad acquisire informazioni sulle nostre emozioni osservando le nostre espressioni facciali.

I 90 esemplari canini sono stati messi di fronte due persone sconosciute che mostravano  emozioni differenti; positive, negative o neutre.

Dopo aver osservato gli umani, i cani potevano avvicinarsi a del cibo facilmente raggiungibile scegliendo di chiedere aiuto all’umano, mentre meno a portata di zampa se decidevano di fare da sé.

Al momento della scelta, le persone adottavano un’espressione neutra, perciò i cani dovevano basare la decisione sulle emozioni mostrate precedentemente.

Inoltre, il cane, teneva più in considerazione le reazioni degli umani quando avevano bisogno del loro aiuto per raggiungere il cibo; se potevano raggiungerlo da soli, invece, erano meno interessati alle arrabbiature umane.

I risultati scaturiti dallo studio aggiungono un ulteriore pezzo a quello che è il puzzle dell’intelligenza canina. Il “migliore amico” dell’uomo, infatti, riesce non solo a capire i nostri stati emotivi, ma sa come ci comportiamo quando affrontiamo determinate emozioni, quindi quando siamo felici o quando siamo arrabbiati e adattano le loro azioni di conseguenza.

Briseida Resende, uno degli autori dello studio, pensa già alla prossima tappa, alla possibilità di espandere questa ricerca e aggiungere nuovi tasselli “In futuro sarebbe interessante vedere come questi meccanismi cambiano in base al sesso, alla razza e all’età del cane, ed estendere la ricerca anche ad altre specie animali.