17.1 C
Napoli
domenica, 2 Ottobre 2022

Campania, una ghiotta possibilità per il settore turistico

Da non perdere

C’è sapore di cambiamento in giro, si respira un’aria diversa dal solito ed è giusto che sia così, dopo l’arrivo del Coronavirus. La Direzione Generale per il turismo della Regione Campania per le politiche culturali, infatti, ha promosso l’Avviso finalizzato a supportare le imprese del comparto turistico, con sede operativa nel territorio regionale, ferite dai danni irreparabili ed ingenti provocati dalla crisi economico-finanziaria post-Covid.

Questo ausilio giungerà dalla concessione di un bonus una tantum, a fondo perduto, mutevole dal punto di vista dell’importo, per quanto riguardo le attività ricettive, in ragione della classificazione della struttura.

La somma totale delle risorse indirizzate al finanziamento previste dall’Avviso è pari a € 23.867.000,00, di cui € 19.598.498,56 provenienti dai rientri dello strumento finanziario “Jeremie” della programmazione 2007/2013, e € 4.268.501,44 a valere sull’Asse III del Programma Operativo Regionale Campania FESR 2014/2020.

La richiesta del bonus una tantum può essere effettuata soltanto dalle micro, dalle piccole e dalle medie imprese le quali, alla data del 31 dicembre 2019, risultino attive e possiedano sede operativa nella regione Campania e che appaiano iscritte nelle pertinenti sezioni della Regione delle Imprese, istituto presso la CCIAA territorialmente competente secondo la tipologia di attività e relativo codice ATECO.

Per la categoria “Casa religiosa di ospitalità” possono partecipare anche gli enti ecclesiastici regolarmente iscritti al R.E.A, con sede operativa attiva nella Regione Campania. Pena l’esclusione, le domande di agevolazione dovranno necessariamente essere completate online, accedendo al sito conilturismo.regione.campania.it e inviate attraverso una procedura telematica.

L’iscrizione e la presentazione delle domande potranno essere presentate fino alle ore 24 del 31 luglio 2020. All’indirizzo conilturismo.regione.campania.it sarà possibile iniziare la registrazione nel sistema e la successiva compilazione della prescritta modulistica, allegata all’avviso pubblicato sul BURC speciale n. 143 del 14 luglio 2020. Una grossa opportunità per permettere ad uno dei settori più forti della Campania e dell’intera penisola italiana di non soccombere.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli