4shared
20.2 C
Napoli
sabato, 8 Maggio 2021

Boxe: in Polonia la rassegna Mondiali Youth 2021

Nella giornata di oggi saliranno sul ring Salerno e Lombardi per la categoria maschile e Priscindaro per la categoria femminile dopo gli insuccessi maschili di ieri e il vincente fight rosa di Giorgia Paradisi.

Da non perdere

Domenico Papaccio
Laureato in lettere moderne presso l'Università degli studi di Napoli Federico II, parlante spagnolo e cultore di storia e arte. "Il giornalismo è il nostro oggi."

La nobile arte della boxe di nuovo in scena nella terra dell’est di Kielce, Polonia.

L’Italia cerca di arricchire il suo palmares con l’ esibizione di promesse e stelle uscenti dei guantoni.

Pugni giovani nella rassegna sportiva dei Mondiali Youth 2021, che fino al prossimo 23 aprile vedrà salire sul quadrato quindici promesse italiane, in corsa per aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento.

Restano in corsa ai quarti a rappresentare il tricolore, dopo tre sconfitte e una sola vittoria Giorgia Paradisi che stende per 5-0 la boxer rumena Andreaa Alecu durante il match dei quarti di finale dei taglia 57 kg.

Passaggio ricco di attese, in quanto la Paradisi sarà in lizza sul ring contro la vincente tra la bulgara Anna Maria Dyolova e l’asiatica Panida Kawkankhun.

Amaro insuccesso per gli atleti maschili, sconfitte sono arrivate per le attesissime promesse Salvatore di Noto, caduto sotto i colpi dell’estone Morozov per la categoria dei 49 kg.

Analogo esito nefasto per Lorenzo Fais, sconfitto con un sonoro 5-0 dall’ucraino Tsykalo come per Luca Tistanelli, nella categoria 91 kg contro la giovane promessa kazaka Amirov.

La boxe ha patito certamente del basso profilo vigente ormai nel nostro paese, dove le palestre e i guantoni rappresentano un’ ottima occasione di riscatto come dimostrato dagli esempi posti dal “Tatanka” Clemente Russo oppure nella zona underground romana.

Ultime speranze italiane saranno riservate nei guantoni italiani in lizza nella giornata di oggi dove per il maschile saranno in scena sul ring Manuel Lombardi contro l’ucraino Zakharieriev per la categoria dei 69 kg e Daniele Salerno contro il nipponico Tsutusmi per la categoria dei 60 kg.

Mentre per il femminile saliranno sul quadrato Erika Priscindaro contro la turca Baba.

L’attesa di una riscossa pugilistica italiana, dopo i successi delle recenti olimpiadi di Pechino Londra di Clemente Russo e Roberto Cammarelle pesa su queste giovani fiaccole in attesa di una consacrazione sull’Olimpo dello sport.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli