18.1 C
Napoli
mercoledì, 5 Ottobre 2022

Bourdieu – Foucault: un rendez-vous mancato?

Da non perdere

Ilario Canonico
Collaboratore XXI Secolo. Dopo la laurea in sociologia all'Università di Napoli Federico II, si appassiona ai temi delle dinamiche organizzative e dei mercati globali, continuando così i suoi studi nel campo della comunicazione strategica e d’impresa. Da sempre grande viaggiatore, curioso esploratore del sottobosco cinematografico e musicale, lettore accanito.

L’Università degli studi di Napoli “Suor Orsola Benincasa” con l’ausilio “dell’Istituto italiano per gli studi filosofici”, del “Centre Michel Foucault”, della rivista “Materiali Foucaultiani” e infine della rivista “Kaiak – A Philosophical Journey” presenta un evento dal grande peso internazionale. Si tratta di un convegno che si terrà proprio tra la sede principale della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Suor Orsola Benincasa (Corso Vittorio Emanuele 292) e la sede dell’Istituto Italiano per gli studi Filosofici (Via Monte di Dio 14), dal titolo “Bourdieu/Foucault: un rendez-vous mancato?”.

Il convegno internazionale si terrà nei giorni 1 e 2 marzo e si baserà su un programma ben studiato che occuperà in maniera esaustiva i partecipanti. Qui di seguito riportiamo gli orari del Convegno nei due giorni designati ma, per la consultazione del programma e per visionare gli interventi vi consigliamo di recarvi sul sito ufficiale dell’Università Suor Orsola Benincasa e accedere all’area “Eventi”.

  • Martedì 1 marzo 2016 – Facoltà di Scienze della Formazione (Suor Orsola Benincasa), dalle ore 9:30 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00;
  • Mercoledì 2 marzo 2016 – Istituto Italiano per gli studi Filosofici, dalle ore 9:30 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00.

valentinamaisto_21_secolo_suororsola

Tra i tanti ospiti chiamati a partecipare all’evento, non mancheranno grandi studiosi di fama nazionale e internazionale, provenienti sia da università italiane che estere. Michel Foucault e Pierre Bourdieu, due grandi intellettuali del novecento le cui riflessioni si ripercuotono con forza su tutto il pensiero contemporaneo, dalle scienze sociali alla filosofia e la storia. Dunque due grandi pensatori in grado di influenzare non solo il loro tempo ma anche il tempo a venire. Due studiosi che si sono incontrati di rado, forse mai veramente, che nonostante le differenze reali nella teoria e nel pensiero, si assomigliavano per essere inanzitutto degli “outsider”, delle mosche bianche sia nell’accademia che fuori da essa.

Difficilmente inquadrabili in delle prospettive teoriche dai confini definiti, profondi innovatori e critici dello status quo, hanno ridisegnato la teoria socio-storica attraverso l’introduzione talvolta di nuovi concetti e nuove categorie d’analisi, talvolta mettendo in dubbio le categorie tutt’ora esistenti, mostrandone i limiti.

Lo scopo del Convegno è quello di mettere a confronto queste due grandi personalità intellettuali, compito assai difficile e complesso. Ad oggi, con la pubblicazione di tutto il materiale inedito dei due autori, comprese le lezioni tenute al Collège de France da Foucault e le altrettante lezioni tenute e poi trascritte e pubblicate di Bourdieu, si è consapevoli del grande bagaglio di conoscenze e riflessioni con cui oggi questi due autori ci obbligano a confrontarci. Mettere a confronto le opere di questi due grandi intellettuali non è cosa facile, ma da qualche parte si deve pur cominciare.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli