Bosch presentato il nuovo Parking Lot Sensor

Bosch, è nato il nuovo Parking Lot Sensor, dispositivo per la gestione dei parcheggi in città. La finalità di questo nuovo sistema è quella di migliorare la qualità della vita nelle città, individuando e segnalando i lotti disponibili all’interno di un parcheggio.

L’utente potrà conoscere velocemente il posto libero sfruttando un’applicazione connessa al particolare sensore brevettato da Bosch, permettendo anche di conoscere il tempo stimato di arrivo ed effettuare il pagamento.

Questo nuovo sensore Parking Lot Sensor, applicato ad ogni singolo parcheggio, si occupa di controllare in tempo reale se suddetto posto risulta essere libero o occupato. 

Bosch afferma che il nuovo dispositivo garantirebbe un’affidabilità pari ad oltre il 95%, in quanto risulta essere stato testato con oltre  50 veicoli diversi, più di 2000 sensori e migliaia di manovre di parcheggio.

Il nuovo Parking Lot Sensor di Bosch comunica con la piattaforma centrale, sfruttando il protocollo LoRaWAN, acronimo di Long Range Area Network, in modo tale da permettere al sensore di integrarsi perfettamente nelle smart city.

L’obiettivo principale di questa nuova tecnologia è quella di diminuire in maniera consistente il traffico in città, considerando un dato semplice, ossia che, nelle ore di punta, fino a un terzo del traffico è composto da persone che cercano parcheggio. L’applicazione del Parking Lot Sensor di Bosch nel centro delle città più grandi e affollate andrebbe a sfoltire sensibilmente il traffico generale, permettendo altresì di trovare un parcheggio libero, ma non solo, perché il sensore progettato dall’azienda tedesca consente anche di conoscere eventuali divieti e monitorare le piazzole di sosta nelle stazioni di rifornimento dei veicoli elettrici.

 

Print Friendly, PDF & Email

Giornalista pubblicista, nonché studente universitario iscritto alla facoltà di Lettere Moderne presso l'Università degli studi di Napoli Federico II

more recommended stories