4shared
24 C
Napoli
domenica, 25 Luglio 2021

Bonus tv, ecco il contributo per l’acquisto di un televisore

Previsto uno sconto del 20% sull'acquisto di un nuovo televisore, se rottami quello acquistato prima del 22 dicembre 2018. La misura si rivolge a tutti i cittadini, senza limiti di reddito

Da non perdere

Eva Maria Pepe
Laureata in Lettere classiche, ama l'arte, la letteratura, i viaggi. Il suo più grande sogno è diventare scrittrice.

E’ ufficialmente partito il bonus tv. Il Ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, ha firmato il decreto che permetterà a tutti gli italiani di acquistare un nuovo televisore che sia compatibile con i nuovi standard di trasmissione utilizzando un contributo di 100 euro. Stavolta il bonus si rivolge a tutti i cittadini, indifferentemente dal livello Isee.

Bonus tv: perchè è importante

Le nuove tecnologie permettono una qualità del segnale migliore e consentono di poter visionare le trasmissioni in alta definizione. Il bonus consiste in uno sconto del 20% sul prezzo totale dell’acquisto fino ad una somma massima di 100 euro. Requisito essenziale è rottamare un televisore che sia stato comprato prima del 22 dicembre 2018.

Il bonus tv ha infatti proprio l’obiettivo di favorire la tutela ambientale anche attraverso il corretto smaltimento dei vecchi apparecchi televisivi. Il fine è anche economico. Acquistando un nuovo televisore si incentiva il pubblico all’acquisto in quel processo di promozione dell’economia circolare che il nostro governo sta ormai attuando da tempo.

Senza alcun limite di reddito

Ricordiamo però che il precedente incentivo, dedicato agli apparecchi elettronici, resta comunque in vigore ed è cumulabile con quest’ultimo. Il bonus è dedicato a tutti e sarà valido fino al 31 dicembre 2022. Sono circa 250 milioni di euro i soldi stanziati dal governo per poter alimentare la misura.

I requisiti fondamentali sono essenzialmente tre: residenza in Italia, rottamazione di un vecchio televisore e il pagamento del canone di abbonamento. Possono accedere all’agevolazione anche i cittadini anziani che sono esonerati dal pagamento del canone.

Bonus tv: come rottamare il vecchio televisore

La rottamazione dev’essere effettuata nel negozio dove il cittadino andrà ad acquistare il nuovo televisore, consegnando al rivenditore il vecchio. Sarà compito del rivenditore occuparsi dello smaltimento. Un’altra alternativa potrebbe essere quella di portare il vecchio televisore ad un’isola ecologica. Gli addetti forniranno al cittadino la documentazione per richiedere lo sconto da applicare sul nuovo apparecchio.

Per verificare inoltre che il proprio televisore sia compatibile con le nuove tecnologie basterà selezionare i canali 100 e 200. Si tratta di canali di test. Se vi appare la scritta “Test HEVC Main10” l’apparecchio televisivo soddisfa già i requisiti e non ci sarà alcun bisogno di cambiarlo.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli