4shared
13.7 C
Napoli
giovedì, 2 Dicembre 2021

Bolle danza per ENI

Da non perdere

Emanuela Iovinehttps://www.21secolo.news
Ambiziosa, testarda e determinata. Napoletana ma residente a Gallarate. Ho conseguito la Laurea Magistrale in Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", presentando una tesi dal titolo: "Tendenze Linguistiche del Giornalismo dalla carta al web". Iscritta dal Novembre 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania. Diplomata nel Giugno 2013 in danza classica e moderna e attualmente docente di lettere.

Nella giornata di ieri, venerdì 4 Aprile, si è tenuta a Milano la presentazione della nuova campagna creata dal gruppo Eni, di cui é amministratore delegato Paolo Scaroni. Testimonial: il ballerino di fama internazionale Roberto Bolle.

Bolle, di temperamento riservato, è il protagonista assoluto dello spot ideato dal regista Fabrizio Ferri e di cui lo slogan recita: “diamo all’energia una nuova energia” con la voce narrante in sottofondo di Toni Servillo. Il fine del messaggio pubblicitario è sensibilizzare i cittadini ad utilizzare l’energia in maniera consapevole e giusta, evitandone inutili sprechi.

Il famoso etoilè della Scala di Milano ha dichiarato di essere molto felice per aver partecipato a un progetto che ha come obiettivo il diffondere tra la gente comune il concetto di energia, collegandola a quella movimento e quindi alla danza. Il progetto sembra essere scaturito da un’iniziale idea di mostrare, trasmettere il sacrificio e la passione per lo studio di questa disciplina, per farla giungere e comprendere dallo spettatore.

Partirà il prossimo lunedì 7 Aprile il secondo capitolo del format pubblicitario, di cui nel settembre scorso fu già fatto un abozzo. Un’emozione che nasce dall’anima quindi e chi più di un artista come Bolle, che nelle sue performance sembra spiccare il volo con piroette e salti, può esserne il rappresentante di spicco. Lo stesso Bolle conclude, dicendo: “la mia collaborazione con Eni non terminerà qui, perché mi aiuteranno anche in altri miei progetti non solo in Italia, ma anche all’Estero”.
Il ballerino partecipa già da tempo come sponsor nel settore cultura e vuole ancora dare il suo contributo in questo ambito, ed esserne esempio.

image_pdfimage_print
Articolo precedenteAnche la musica uccide
Prossimo articoloUna mamma felice

Ultimi articoli