4shared
12 C
Napoli
giovedì, 27 Gennaio 2022

Blue jeans: iconici e intramontabili compagni di vita senza tempo

Il jeans è il tessuto più amato, utilizzato ormai per tutto.  La parola "jeans", termine americano, coadiuvato poi da tutti i paesi e amato davvero da chiunque, grandi e piccini!

Da non perdere

Cosa c’è di più intramontabile di un blue jeans? Pratico, versatile, comodo ed eterno il jeans non passerà mai di moda e vi sveliamo perché.

Il denim è il tessuto con cui chiamiamo modernamente il “jeans”, termine americano coadiuvato poi da tutti i paesi e amato da tutti, grandi e piccini!

La sua nascita è avvenuta tantissimo anni fa. Il tessuto jeans è originario dalla Repubblica Marinara di Genova. Fu reinventato nel 1871 come lo conosciamo oggi dal sarto Jacob Davis per essere brevettato con Levi Strauss il 20 maggio 1873. Le marche storiche e con le maggiori vendite sono “Levi’s” dell’azienda Levi Strauss & Co., Lee e Wrangler entrambi della Vf Corporation.

Il termine blue jeans, andando più nel dettaglio, deriva probabilmente dalla frase “Blue de Genes” cioè blu di Genova. Con le grandi emigrazioni, intorno all’ottocento, la tela blu di Genova arrivò in America dove venne utilizzata per creare abiti da lavoro per i minatori. Ed è proprio qui che il nome originario cambiò in blue jeans.

Poi nel 1873 la svolta, il tessuto jeans viene visto sotto una nuova luce e negli Stati Uniti il signor Levi Strauss, un commerciante di tessuti, vedendo la struttura del tessuto e la sua forte resistenza decise di produrre con questo tessuto dei sopra-pantaloni da lavoro rinforzati, facendo richiesta del brevetto per la produzione esclusiva di questa capi.

La sua idea venne realizzata ed ebbe un successo immediato. I pantaloni da lavori in jeans andarono a ruba, tra i primi lavoratori ad indossare questo tipo di pantaloni ci sono stati i minatori e gli scaricatori di porto che avevano bisogno di un tessuto resistente e che fosse in grado di resistere alle più estreme situazioni.

Ma perché è un capo must per eccellenza?

Semplice: perché le grandi figure iconiche americane decidono di indossarli come un gesto di ribellione, una sorta di grido alla rivoluzione, e così negli anni ’50 i jeans diventano il capo cult che conosciamo oggi,  sdoganato dai personaggi più ribelli di Hollywood, fra tutti Marlon Brando. Ma non solo anche dai Beatles e da attrici hollywoodiane. Diventato nei decenni successivi il capo per eccellenza, al quale per praticità e comodità nessuno può e sa rinunciare.

Fino ad arrivare ai giorni nostri, dove non esiste (o quasi) un armadio personale senza almeno un paio di jeans.

I ” blue jeans ” sono iconici e irresistibili, il loro tessuto abbinabile su tutto, resistente e avvolgente non lascia dubbi per identificarlo sicuramente tra gli articoli più inarrestabili e “indovinati” di sempre.

Oggi sono infiniti i modelli e i tagli a disposizione: a zampa di elefante vintage ma sempre ricercato e pazzesco, skinny per le più esigenti,  sporty per le dinamiche, boyfriend un pò stile ragazzacci americano,  insomma lunga vita ai jeans, il protagonista della nostra vita.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli