Bisio e Giallini “confusi e felici”

Confusi e felici

Il prossimo giovedì sono previste precipitazioni di risate su tutta la penisola, con folate di divertimento assicurato. Esce in sala l’ultima fatica cinematografica di Massimiliano Bruno dal titolo “Confusi e felici”, un vero e proprio film corale che vede la partecipazione di alcuni dei migliori attori comici italiani, tra cui Claudio Bisio e Marco Giallini.

La locandina del film
La locandina del film

La trama è a dir poco esilarante. Bisio è uno psicanalista con il suo stuolo di pazienti al seguito. Dopo una visita oculistica scopre che nel giro di tre mesi sarà completamente cieco. Decide così di chiudersi in casa e mollare tutto. Decisione legittima ma non condivisa dai suoi pazienti, che spronati dalla sua segretaria (Anna Foglietta) cercano di farlo uscire dalla crisi. Il problema è che l’universo dei personaggi in questione è quanto mai variegato: Nazareno (Marco Giallini), spacciatore affetto da attacchi di panico; Pasquale (Massimiliano Bruno, il regista), mammone 40enne; Vitaliana (Paola Minaccioni), ninfomane incallita; Enrico e Betta (Pietro Sermonti e Caterina Guzzanti), una coppia in crisi sessuale; e Michelangelo (Rocco Papaleo), telecronista tradito dalla moglie. Tutti loro cercheranno di convincere il loro psicanalista a non abbandonarli e a non chiudersi in se stesso.

Il punto di forza del film, il cui titolo si ispira alla canzone di Carmen Consoli “Confusa e felice”, è senza ombra di dubbio il cast, con Bisio e Giallini sopra tutti. A dirigerli è Massimiliano Bruno, già regista di piccoli gioiellini come “Nessuno mi può giudicare” e “Viva l’Italia” e attore in pellicole come “Questa notte è ancora nostra” al fianco di Vaporidis e “Boris – il film”. Per quanto riguarda gli attori, non c’è bisogno di presentazioni: Bisio, Giallini, Sermonti, Papaleo e Guzzanti hanno tanta di quell’esperienza che la loro presenza è vera e propria garanzia di qualità. Non resta quindi che accomodarsi in sala e prepararsi ad una pioggia di risate.

Di seguito il trailer del film.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO