I biscotti di Pan di zenzero

La magia del Natale non è mai completa senza i biscotti di Pan di zenzero

Questi sono i biscotti a forma di omini che siamo abituati a vedere nel periodo natalizio o in tavola accanto a una tazza di tè, oppure appesi all’albero di Natale. Vengono chiamati Gingerbread cookies secondo la ricetta anglosassone. Sono infatti biscotti tipici della loro tradizione, anche se ormai sono amatissimi anche dalle nostre parti.

Questi biscotti possono essere realizzati in tante forme diverse: omini, renne, alberelli, calzette e stelline. La forma che non può mancare è quella dell’omino, infatti, quando pensiamo a tali biscotti li associamo istintivamente a tale fisionomia, divenuta famosa anche grazie al film di animazione Shrek. Il sapore ricco e speziato di tali dolci ha conquistato proprio tutti ed è diventato ormai un simbolo tradizionale del Natale.

Gli ingredienti necessari per prepararli sono:350 gr di farina, 150 gr di zucchero semolato, 150 gr di burro, 150 gr di miele, 1 uovo, 1 cucchiaino di bicarbonato, 2 cucchiaini di zenzero in polvere, 1 cucchiaino di cannella in polvere, 1/4 cucchiaino di noce moscata in polvere, 1/4 cucchiaino di chiodi di garofano macinati, 1 pizzico di sale.

Per la decorazione sono necessari: 200 gr di zucchero a velo, 1 albume e coloranti alimentari.

In un recipiente dovete setacciare la farina e unire tutte le spezie in polvere, il bicarbonato e il sale. In un’altra ciotola bisogna sbattere il burro con lo zucchero, aggiungere l’uovo e alla fine il miele.

Quest’ultimo composto va unito a poco a poco con le spezie. Bisogna lavorare per bene l’impasto e formare una palla da avvolgere nella pellicola trasparente. Bisogna poi metterla a riposare in frigo per qualche ora.

Una volta trascorso il tempo di riposo, stendere la pasta col mattarello fino a formare una sfoglia di 5 mm di altezza.

A questo punto bisogna tagliare i biscotti con le formine che si hanno a disposizione. Una volta tagliate le varie forme, bisogna infornarle a 180 °C per circa 8-10 minuti. Devono venire leggermente dorati. Una volta sfornati, occorre lasciarli raffreddare e indurire per poi decorarli con la glassa.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO