23.8 C
Napoli
giovedì, 26 Maggio 2022

Bimbo di 10 anni trovato morto in una valigia. Ucciso a coltellate, si cerca la madre

La donna scomparsa da mercoledì é la maggiore indiziata per il delitto

Da non perdere

Orrore e mistero a Parigi. Un bimbo di 10 anni è stato ritrovato morto in una valigia, il corpo della piccola vittima porta i segno di numerose coltellate, causa del decesso.

Tra i maggiori sospettati la madre di cui al momento non si hanno notizie.

Tutto faceva temere il peggio già da mercoledì sera, quando la scomparsa del bimbo di 10 anni a Ferrières-en-Brie, un comune storico che sorge fra la Senna e la Marna era stata denunciata.

Il ritrovamento del piccolo cadavere è avvenuto nel pomeriggio di giovedì 27 gennaio in una valigia, gettata in un deposito di cassonetti per l’immondizia. Ad attirare l’attenzione di soccorritori e inquirenti è stato un cane delle unità cinofile, che erano all’opera da ore nella zona.

Al momento della scomparsa del piccolino si sono perse le tracce anche della madre, di cui ancora oggi non si hanno notizie e su cui ricadono al momento i maggiori sospetti.

La donna di 33 anni si stava separando dal marito e viveva una condizione di forte conflitto con esso.

Viene descritta come una persona psicologicamente instabile e non si sa dove si possa essere nascosta.

Una prima ricostruzione fa presagire che l’orrore si sia consumato a casa, dove sono state rinvenute diverse tracce di sangue.

A chiedere l’intervento delle forze dell’ordine nella serata di mercoledì, era stato il padre, che non aveva notizie dei familiari.

Dopo le prime ricerche, la procuratrice della Repubblica della vicina Meaux ha disposto l’utilizzo di mezzi importanti, fra cui brigate di pompieri, unità cinofile, fluviali e droni.

Nel comunicato rilasciato dalla procura si legge, per ciò che concerne il corpo del bambino, che: “presenta diverse lesioni gravi, molto probabilmente provocate da un coltello. Le cause del decesso saranno precisate da “un’autopsia prevista per oggi”.

Ora l’impegno della poliziane della gendarmeria si concentra nella ricerca della donna, finora introvabile.

I primi accertamenti confermano che la coppia viveva un momento difficile, si stava separando, ma ha sempre vissuto anche in questo periodo sotto lo stesso tetto.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli