23.4 C
Napoli
martedì, 9 Agosto 2022

Bimba di 4 anni precipita dalla finestra al terzo piano, la Polizia: “È stata la madre”

Da non perdere

Aveva un timore, del tutto infondato, che il marito e padre della propria figlia se ne potesse andare in India con la loro bimba di 4 anni. Sarebbero state queste le ragioni a spingere una 40enne di origine indiana a gettare la piccina dalla finestra della camera, al terzo piano di un palazzo in via Foscolo a Macerata. Il fatto è accaduto ieri, verso le 16.

Gli agenti erano intervenuti dopo la segnalazione del tentato suicidio della donna che aveva provato a lanciarsi dal balcone. Quando sono giunti sul posto hanno trovato la 40enne ferita in casa, la bimba era invece riversa sul marciapiede ferita gravemente ma ancora viva. Dopo alcuni accertamenti e l’audizione di testimoni, la madre, ora piantonata in Psichiatria all’ospedale di Macerata, è stata sottoposta nella tarda serata di ieri a fermo l’accusa di tentato omicidio.

Bimba di 4 anni lanciata dalla finestra, le sue condizioni

La piccola, nata nel 2018, è ricoverata in “prognosi riservata” nel reparto di Rianimazione pediatrica dell’Ospedale materno infantile Salesi di Ancona guidato dal dott. Alessandro Simonini: non si può ancora dire completamente fuori pericolo ma e’ sveglia, cosciente e in sedazione analgesica, e i medici sono “relativamente ottimisti” circa l’evoluzione clinica delle sue condizioni. Nella notte i medici sono intervenuti chirurgicamente per suturare le ferite al collo e oggi è stata sottoposta a un’altra operazione per ridurre le fratture. Un quadro complesso, con “condizioni stazionarie” al momento, per cui serviranno altri giorni prima di dichiararla “fuori pericolo”.

Le indagini hanno portato subito alla madre

Dopo le prime verifiche per capire se fosse una caduta accidentale o provocata, le indagini della polizia, si sono concentrate sulla madre. In casa gli agenti hanno eseguito un lungo sopralluogo e la Scientifica ha rilevato tracce di sangue oltre a compiere tutti i rilievi. Sono state ascoltate varie testimonianze. Dai racconti dei presenti in casa, inclusi il marito della donna e un’altra coppia di indiani che vive nello stesso appartamento, è emerso un quadro indiziario chiaro che ha portato al fermo, in attesa di convalida. Secondo la prima ricostruzione, la 40enne si sarebbe chiusa in camera da sola con la bambina e poi l’avrebbe lanciata dalla finestra per una folle paura di perderla.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli