4shared
4.3 C
Napoli
martedì, 25 Gennaio 2022

Benevento: riusciranno le streghe a volare sui felsinei?

Da non perdere

La Serie A ritorna in campo per completare il programma della terza giornata. Una delle partite più interessanti e affascinanti di questa domenica dedicata al calcio, è sicuramente Benevento-Bologna, in particolare per adocchiare la reazione dei giallorossi, dopo il pesante ko ricevuto a San Siro, un boccone troppo grosso da digerire. Davanti al proprio “pubblico”, all’interno delle mura del “Vigorito“, si vedrà se le streghe rinasceranno, come una fenice, dalle proprie ceneri, per poi ritornare a volare sui manici delle loro scope e conquistare punti vitali per la sopravvivenza tra le angustie e le penurie del Campionato italiano.
Dopo il successo di “Marassi” in rimonta contro la Sampdoria, infatti, il Benevento ritorna nella navicella con destinazione pianeta Terra. In casa dei giallorossi, l’Inter rifila la cinquina, mostrando una netta superiorità che va oltre risultato. Troppi gli errori in fase di impostazione e copertura, troppe le decisioni sbagliate di Pippo Inzaghi, che di fatto hanno spianato la strada ai nerazzurri di mister Conte.
Sebbene l’aspra sconfitta, il tecnico del club campano si è ritenuto comunque soddisfatto del carattere messo in mostra dalla sua squadra, dopo queste due giornate di Campionato, e del mercato effettuato dalla società: “La squadra caratterialmente mi è piaciuta, abbiamo segnato due gol e creato occasioni. Queste partite ci fanno crescere. Mercato? Abbiamo tenuto lo zoccolo duro e aggiunto buoni giocatori. Dopo la sosta potremo ripartire alla grande con l’inserimento al meglio degli ultimi arrivati“. Queste le parole del tecnico piacentino, pronte ad offrire una scossa ai suoi giocatori per affrontare al meglio questa stagione!
Il club sannita, dunque, sente nell’aria odore di riscatto: per farlo Inzaghi, che avrà dento di sé la voglia di eccellere contro la squadra la quale due anni fa lo esonerò, si affiderà probabilmente ad un 4-3-2-1 offensivo, vogliosi di pungere, proprio come uno scorpione, per iniettare la dose necessaria di veleno per indebolire l’avversario e divorarlo. Davanti a Montipò, quindi, dovrebbero agire Caldirola e Glik centrali, con Gaetano Letizia e Daam Foulon sulle corsie. A centrocampo gli intoccabili Dabo, Ionita e Schiattarella.
Nel reparto offensivo, conferma per Gianluca Caprari, autore di una doppietta contro l’Inter, con Sau e Lapadula, che dovrebbero prendere il posto di Insigne e Moncini. Ma occhio alla possibile soluzione 3-5-2, dentro Tuia con Caldirola e Glik all’interno della retroguardia, con i soliti Letizia e Foulon sugli esterni, pronti a correre come motorini, e i “tre moschettieri” a centrocampo, predisposti a collegare la difesa con l’attacco. In avanti, a quel punto, spazio ai due Gianluca, sia Lapadula che Caprari.
Per quanto riguarda gli avversari, invece, vige la legge in casa rossoblù “squadra che vince non si cambia“, soprattutto dopo l’ultima vittoria e il poker rifilato al Parma di mister Liverani, tutto fa ipotizzare che Mihajlovic riproporrà anche a Benevento gli stessi undici, i quali hanno distrutto i crociati.
Dijks farà ritorna per essere a disposizione del mister dopo la squalifica incassata, ma il tecnico serbo potrebbe preferirgli il giovane e promettente terzino Hickey, schierandolo nuovamente titolare. A completare la difesa risponde presente il solito duo Danilo-Tomiyasu, con il nuovo arrivo De Silvestri sulla corsia di destra e come estremo difensore Skorupski. A centrocampo, Schouten e Poli hanno garantito una buona tenuta, ma l’infortunio del calciatore italiano dovrebbe offrire una casacca da titolare a Medel, mentre davanti fiducia a Skov Olsen, che ha convinto più di quanto abbia fatto Orsolini. Lo svedese, quindi, dovrebbe essere riproposto dal 1′, insieme a Roberto Soriano e Musa Barrow, dietro all’eterno Palacio.
Tra Benevento e Bologna, al Vigorito, si è disputata una sola partita ed è quella che risale alla stagione in Serie A 2017/2018. Alla seconda giornata i falsinei vinsero di misura 1-0, con la rete di Donsah. I precedenti assoluti tra queste due compagini sono soltanto due. Anche al ritorno, in quella stessa annata, i rossoblù ottennero tre punti importanti, battendo davanti al proprio pubblico i campani per 3-0. Due successi su due, dunque, e zero gol subiti per i bolognesi. Ma, quest’anno, la melodia della musica prodotta sembra essere differente da quella stagione e il Benevento ha in mente obiettivi chiari e limpidi, ottenere la salvezza e restare quindi in Serie A. E per farlo, un primo passo fondamentale è vincere più partite possibili, tra cui questo match contro il Bologna. Chi la spunterà tra le due squadre?
image_pdfimage_print

Ultimi articoli