Benevento, paura lungo il fiume Calore

Benevento, paura nella zona di via dei Longobardi, lungo il fiume Calore, dove un incendio ha distrutto le abitazioni di alcuni extracomunitari. Probabilmente esso sarebbe stato generato da una fiammata scaturita da una una bombola di gpl divampando poi fino a distruggete alcune baracche, le quali erano occupate da persone extracomunitarie accampate nella zona da tempo.

Sul posto sono tempestivamente intervenute più squadre dei vigili del fuoco, nonché di sanitari del 118 con agenti della Volante. 

La zona precisa dell’incendio è situata al termine di un esteso terreno al quale si accede dalla rotonda di Via dei Longobardi.

Non ci sono feriti, almeno stando a quanto ricostruito immediatamente al termine dello spegnimento dell’incendio, dato confermato dai soccorritori.

 “Avevamo acceso un fuco anche utilizzando della legna. Faceva molto freddo all’improvviso una fiammata che ha investito le bombole e le strutture che sono andate distrutte. I nostri documenti sono andati distrutti nell’incendio ma per fortuna siamo salvi”, racconta uno degli inquilini delle baracche distrutte, facendo chiarezza sulle cause e sulle modalità di propagazione dell’incendio.

Le famiglie sono state costrette a trovare una nuova sistemazione per la notte.

Non è la prima volta che avviene un evento simile a Benevento, in particolare in quella zona, dato che, tempo prima, si era già verificato un altro incendio aveva fatto temere il peggio per un gruppo di extracomunitari, i quali successivamente vennero allontanati da Benevento.

In quel caso la situazione fu lievemente differente, costoro avevano costruito un vero e proprio insediamento sotto il ponte di Via dei Longobardi.

 

Print Friendly, PDF & Email

Giornalista pubblicista, nonché studente universitario iscritto alla facoltà di Lettere Moderne presso l'Università degli studi di Napoli Federico II

more recommended stories