15.2 C
Napoli
venerdì, 9 Dicembre 2022

Belen: la sua priorità è difendere il figlio

Da non perdere

Carmela Nappo
Collaboratore XXI Secolo.

belen_21secolo_Carmela Nappo
Belen e santiago

Belen Rodríguez da sempre si mostra una donna dinamica che riesce in tutto quello che fa, e anche come mamma non sembra cavarsela male. Ricercatissima sui social e sul web, sa quanto questi mezzi siano la sua fortuna ma anche il suo nemico e che tra il suo milione e 700 mila follewer c’è anche chi non le fa mancare critiche e commenti cattivi, come dichiara al Corriere della Sera:

“C’è gente che si inventa account finti per insultarmi. Siccome si tratta di persone che rosicano, io li considero complimenti. In rete è pieno di frustrati che si nascondono dietro una tastiera anche se a volte mi fa paura pensare che qualcuno possa passare dalle parole ai fatti”.

Per questo lei vuole proteggere suo figlio, Santiago, 22 mesi, e per il suo bene lo terrà lontano dai social fin quando potrà, intanto gli spiegherà che tutto questo è il prezzo da pagare per chi fa il suo lavoro, ma non nasconde che secondo lei Santiago avrà dei vantaggi dall’essere suo figlio. Belen si conferma una delle star più seguite in Italia su Facebok e Instagram, ma niente Twitter per lei. E, inoltre, la regina dei selfie, e non manca di dispensare consigli sull’argomento:

“Per prima cosa bisogna scegliere la luce giusta: meglio perdere un secondo per girarsi che averla alle spalle. E poi la posizione: presa ferma sul cellulare e braccio verso l’altro”.

Inoltre Belen, proprio in questo periodo, sta mostrando le sue doti da cantate con il singolo “Amarti è folle”, colonna sonora del film “Non c’è due senza te” che la vede protagonista con Fabio Troiano e Dino Abbrescia. Così, Belen, svela la sua passione per la musica ereditata dal padre che era un musicista, e racconta di aver registrato già in passato delle canzoni ma di non essersi sentirsi credibile nel ruolo, e che lei non vuole diventare una popstar ma si sente un’ottima showgirl perché sa cantare, ballare e recitare a differenza di molte sue colleghe.

Maria Belen, questo il suo nome di battesimo, e questo il nome che ha deciso di usare per la copertina di “Amarti è folle”, sente che la vera Maria Belen ha ancora molto da svelare, e sicuramente quello di mostrarsi come cantante è un punto di inizio.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli