11.7 C
Napoli
sabato, 26 Novembre 2022

Barra, manifestazione contro il degrado

Da non perdere

Alessandro Bottone
Collaboratore XXI Secolo.

Si è svolta nel quartiere napoletano di Barra la manifestazione contro il degrado e l’abbandono. Stanchi dei numerosi appelli inascoltati, i cittadini sono scesi in strada e si sono riuniti nella centralissima piazza De Franchis. L’iniziativa è stata promossa dall’associazione “Cittadinanza attiva in difesa di Barra” che da alcuni mesi denuncia l’invisibilità del quartiere orientale di Napoli. In segno di protesta i negozi hanno spento l’illuminazione esterna per un quarto d’ora, dalle 18 alle 18:15, e hanno posizionato un lumino davanti alla saracinesca.

IMG_3991Circa 300 persone presenti in piazza, che hanno fatto sentire la propria voce denunciando il degrado nel quartiere ma anche l’inciviltà di molti residenti. A partire dalla situazione rifiuti e delle negligenze dei servizi: spazzamento e disinfestazione delle strade scarseggiano. Rispetto alla questione sicurezza gli attivisti  sostengono la necessità di un numero maggiore vigili urbani e di forze dell’ordine. Degrado e abbandono che si uniscono all’effetto crisi. Tante le saracinesche abbassate negli ultimi mesi: l’ultima per ordine una gelateria molto conosciuta in  zona. Negozi che chiudono significa anche meno occupazione, e più zone spente.

L’apertura dell’isola ecologica di Barra é stato un punto di partenza, un buon servizio per la cittadinanza. Ma a terra restano diversi quintali di rifiuti sversati illegalmente, come ai margini di villa Letizia: “Nessun parco per i nostri figli” sottolinea un’attivista dell’associazione: oltre villa Letizia, infatti, anche villa Salvetti resta inutilizzabile. La riuscita della manifestazione è un segnale positivo per un quartiere che per anni ha dovuto sopportare l’incombenza della criminalità organizzata, oggi spappolata in tanti gruppetti. C’è voglia di riscatto in tanti residenti, orgogliosi delle origini barresi.

IMG_4010Le richieste. Si dovrebbe partire da piazza De Franchis, ristrutturando la fontana, risistemando la pavimentazione e controllando gli accessi. É una delle richieste che hanno formalizzato con una comunicazione agli uffici comunali. Ma anche risistemare corso Bruno Buozzi, salvandolo dall’incuria. Intanto aspettano la visita del Sindaco. Sembra già esserci un primo risultato dopo la manifestazione. Uno degli attivisti dell’associazione ha fatto sapere che il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, visiterà il quartiere il prossimo 28 Gennaio per ascoltare le richieste dei cittadini. Nei giorni scorsi ad incontrare i membri dell’associazione era stato il neo-Assessore allo Sport e Decoro Urbano, Ciro Borriello.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli