Barcellona e Liverpool ai quarti

Dopo l’arido 0-0 registrato all'andata, la squadra di Klopp è riuscita a superare il turno, accedendo ai quarti dopo aver battuto un Bayern poco lucido.

Mohamed Salah

L’approccio del Liverpool è stato chiaro fin da subito: lasciare al Bayern il possesso palla, ma aggredendo e mantenendo un pressing alto fino ai pressi dell’area.

Applicando questa tattica, gli inglesi hanno tagliato fuori uno degli uomini più pericolosi del match: James Rodriguez, impedendogli così di impostare il gioco.

La partita si è sbloccata al 26’, grazie ad un gesto atletico superlativo. Approfittando di un errore difensivo, l’attaccante dei Reds, Manè, è riuscito a presentarsi davanti a Neuer e, con un movimento rapido, a mandare fuori causa sia l’estremo difensore che i due centrali del Bayern, insaccando alle loro spalle.
La risposta dei bavaresi è stata, però, immediata. Difatti, il pareggio è arrivato 13 minuti dopo, grazie ad un tiro-cross di Gnabry, deviato sfortunatamente da Matip nella propria porta.

La partita è apparsa bella e ricca di occasioni, ma il Bayern ha ben intuito che un pareggio sarebbe servito a ben poco. Nella ripresa è subentrato anche Coman, al fine di aumentare ulteriormente il potenziale offensivo. Ma il Liverpool  ha giocato intelligentemente, riuscendo in contropiede a mettere in difficoltà i tedeschi. A decidere la partita è stato però Van Dijk, con un colpo di testa preciso che ha blindato il risultato. La parola fine è stata scritta grazie al gol, nei minuti finali, del neo entrato Origi, su magnifico assist di esterno di Salah.

Con questa vittoria sono ben 4 le squadre inglesi che disputeranno i quarti di finale.

Nella seconda sfida, invece, il Barcellona ha sconfitto il Lione con ben 5 reti. Come sempre, migliore in campo Leo Messi, autore di due gol e due assist. Unica “macchia nera“ è stato il gol subito dai blaugrana.

Ciò nonostante, lo spettacolo al Camp Nou si è rivelato, comunque, avvincente.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO