20.9 C
Napoli
venerdì, 7 Ottobre 2022

La città di Baltimora venne fondata il 30 luglio del 1729

Da non perdere

Eva Maria Pepe
Laureata in Lettere classiche, ama l'arte, la letteratura, i viaggi. Il suo più grande sogno è diventare scrittrice.

Il porto più importante degli Stati Uniti d’America ha una storia davvero interessante.

Baltimora, cittadina nello stato americano del Maryland, ha una storia davvero interessante. Oggi la città di Baltimora è il più importante porto degli Stati Uniti ed ha una vasta aria metropolitana.

La fondazione di Baltimora

Cæcilius Calvert fondò Baltimora il 30 luglio del 1729. Il suo nome deriva proprio dal fondatore. Nella seconda metà del secolo la città crebbe in maniera esponenziale grazie alla sua particolare posizione geografica che favoriva gli scambi commerciali con l’esterno. Nel 1797 ottenne una propria amministrazione comunale diventando da subito una città autonoma (vocazione che conserva ancora oggi).

La guerra con gli inglesi

Nel 1812, quando gli inglesi assaltarono il Maryland, le truppe straniere su insediarono presso il Fort McHenry. Allora le truppe americane contrastarono gli inglesi ottenendo la vittoria in quella che poi è passata alla storia come la battaglia di Baltimora. A testimoniare l’evento il famoso “Battle Monument“.

La città di Baltimora e la sua vocazione cattolica

Nel 1851 Baltimora ottenne l’indipendenza diventando a tutti gli effetti autonoma rispetto alla sua contea. La città inoltre è famosa per la sua grande vocazione cattolica. Nel 1789 il pontefice Pio Vi nominò John Carroll primo vescovo degli Stati Uniti d’America. Padre Carroll apparteneva alla diocesi di Baltimora.

Gli incendi di inizio novecento

Nel 1904 la città fu protagonista di un terribile incendio che la distrusse totalmente. I vigili del fuoco infatti dovettero abbattere alcuni edifici e la città cambiò completamente aspetto. Secondo dei vecchi documenti gli incendi distrussero più di millecinquecento edifici.

Il boom economico

Il boom economico degli anni Cinquanta del novecento portò moltissimi membri del ceto medio a lasciare il centro della cittadina per spostarsi in periferia. Questo fatto ebbe come conseguenza un aumento della criminalità e della delinquenza nel centro di Baltimora. Il fenomeno divenne particolarmente preoccupante negli anni Settanta.

La città di Baltimora oggi

Per questo motivo l’amministrazione comunale decise di ammodernare il centro. L’assetto urbanistico cambiò totalmente. Nacquero nuovi numerosi musei e centri culturali. Grazie a questi interventi oggi la cittadina di Baltimora una delle più belle degli Stati Uniti d’America.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli