16.7 C
Napoli
sabato, 3 Dicembre 2022

Babbo Natale è immune al Coronavirus!

Da non perdere

“Babbo Natale potrà consegnare i regali anche quest’anno, lui è immune al Coronavirus!” 

Chi lo dice è Maria Van Kerkhove, capo epidemiologo dell’OMS (organizzazione mondiale della sanità), durante un briefing sul Covid-19

È assodato che Babbo Natale è un lavoratore essenziale e potrà essere libero di circolare durante la notte più magica dell’anno. È così che i maggiori paesi del mondo lanciano un messaggio positivo e di speranza per tutti i bambini, timorosi che il loro beniamino non possa esserci quest’anno per consegnare i doni natalizi. Attraverso social come Twitter, i leader del mondo sostengono il lavoro di Babbo Natale:

Boris Johnson, primo ministro del Regno Unito, ha risposto alle tante letterine arrivate a Downing Street con un dolce tweet:

Monti, che ha otto anni, mi ha scritto per chiedere se Babbo Natale sarà in grado di portare i regali quest’anno. Ho ricevuto un sacco di lettere su questo e così ho parlato con gli esperti, e posso ora assicuravi che Babbo Natale potrà caricare la sua slitta e consegnare i doni anche questo Natale”. 

Anche il portavoce della presidenza di turno tedesca, Sebastian Fischer, rassicura i bambini con un tweet di risposta alle tante richieste : “Buone notizie: gli stati membri dell’UE concordano sul fatto che Santa Claus è un lavoratore che svolge un servizio essenziale ed è esentato dalle restrizioni di viaggio anti-Covid perché salva il Natale per milioni di bambini in Europa”

Intanto, se non dovessero essere sufficienti le parole dei leader politici, sarà possibile seguire Babbo Natale nel suo tragitto, a partire dal 24 dicembre. Tramite Google Santa Tracker, i bambini potranno seguire in tempo reale i movimenti del loro beniamino, potranno guardare i suoi piccoli aiutanti negli ultimi giorni di lavoro e seguire ciò che accade nel villaggio, risolvere puzzle, aiutare Babbo Natale con i regali, dare vita nuovi elfi e guardare video animati che raccontano la avventure, o disavventure, di questo periodo cosi particolare.

È possibile sapere anche se si è stati bravi o meno, con l’app Santa’s Naughty or Nice List, in questo modo i più piccoli avranno anche modo di rimediare se non hanno fatto i bravi.

La notte di Natale invece con SantApp i piccoli possono sentire la voce di Babbo Natale mentre porta i doni e li chiama per nome.

E se dovessero esserci ancora dei dubbi, con Santa Spy Cam 3 si può creare la prova che Babbo Natale è venuto a portare doni la notte prima.

È tutto pronto dunque, la settimana prossima Babbo Natale arriverà nelle case di tutti e sarà un modo per chiudere l’anno in maniera più serena.

 

 

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli