19.4 C
Napoli
lunedì, 26 Settembre 2022

Avellino: arriva Alchemy

Da non perdere

Emanuela Iovinehttps://www.21secolo.news
Ambiziosa, testarda e determinata. Napoletana ma residente a Gallarate. Ho conseguito la Laurea Magistrale in Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", presentando una tesi dal titolo: "Tendenze Linguistiche del Giornalismo dalla carta al web". Iscritta dal Novembre 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania. Diplomata nel Giugno 2013 in danza classica e moderna e attualmente docente di lettere.

A partire da domani, giovedì 11 dicembre 2014 e fino a sabato 13 dicembre sarà in scena al Teatro Carlo Gesualdo di Avellino, Alchemy, spettacolo firmato da Momix, la Compagnia di ballerini-acrobati al cui vertice è posto l’americano Moses Pendleton. Si tratta dell’unica tappa campana.

Alchemy
Alchemy

Attraverso questo spettacolo, Pendleton svelerà i segreti dei quattro elementi primordiali: acqua, terra, fuoco e aria tramite una coreografia che trascinerà lo spettatore in un’atmosfera surreale. Viene mostrato come gli antichi alchimisti, attraverso i vari esperimenti che effettuavano altro non cercavano se non l’elisir di lunga vita e la formula dell’oro. Il termine “momix” significa mischiare ed è proprio questo quello che Pendleton fa con i propri lavori, mischia suoni e visioni per creare una confusione ottica.

A proposito di ciò, Pendleton ha dichiarato: “È proprio quando l’occhio viene attratto da un’alchimia di suoni; colori; visioni e luci che comincia a vedere cose di cui altrimenti non potrebbe mai accorgersi”. Magia e illusione sono gli elementi cardine dei suoi spettacoli. Come diceva il grande Einstein: “Tutto dipende dall’energia”.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli