4shared
9.6 C
Napoli
giovedì, 20 Gennaio 2022

Automazione aziendale: cosa dicono i leader mondiali

Ecco cos'è emerso durante l'ultimo dibattito sulla scienza della vita.

Da non perdere

La tecnologia sta continuamente rimodellando il modo in cui viviamo, lavoriamo e interagiamo, compreso il modo in cui ricerchiamo, sviluppiamo, testiamo e gestiamo i dati nelle scienze della vita. I leader farmaceutici hanno condiviso le proprie prospettive sul settore delle scienze della vita. Un tema ricorrente è che l’intelligenza artificiale (AI) e l’automazione hanno la capacità di spingere le scienze della vita in una nuova era.

Guidare il cambiamento attraverso l’automazione aziendale

I sistemi intelligenti stanno rendendo le attività banali un ricordo del passato; stanno accelerando il ritmo dell’innovazione per i team di ricerca e sviluppo che sono stati tradizionalmente afflitti da processi manuali inefficienti e dispendiosi. Secondo un rapporto sullo stato dell’industria del 2021, la maggioranza (83%) della comunità delle scienze della vita sta utilizzando un certo livello di automazione nei propri processi di ricerca e sviluppo.

La farmacovigilanza è una delle principali aree che guidano una maggiore adozione dell’automazione, che continuerà a crescere all’interno delle funzioni di sicurezza globali. Nelle parole di Priyank Agarwal, responsabile della sicurezza medica globale IT presso Johnson & Johnson:L’automazione intelligente è diventata un vero catalizzatore di questa trasformazione, forzando cambiamenti fondamentali e strutturali nel modo in cui le aziende hanno percepito e condotto i cambiamenti negli ambienti di mercato“.

Ma come sottolinea Sam Stein, solo il 4,7% delle organizzazioni segnala un’adozione matura dell’automazione cognitiva, “il che significa che, in generale, siamo solo nelle prime fasi della trasformazione digitale avanzata”.

In effetti, nell’ambito della sicurezza dei pazienti esiste un grande potenziale per l’industria delle scienze della vita per accelerare la crescita combinando i set di dati ricchi e diversificati di oggi con l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico. Beena Wood, vicepresidente della gestione dei prodotti di sicurezza di ArisGlobal, commenta: “I volumi di casi di sicurezza stanno aumentando del 30%-50% all’anno. Non è più la soluzione per aggiungere sempre più risorse umane per affrontare questo problema. Tuttavia, disporre di una tecnologia intelligente e innovativa come l’automazione, inclusa l’intelligenza artificiale, l’automazione dei processi robotici o anche nota come robotica software e l’automazione basata su regole, è la risposta“.

Su cosa sono d’accordo in effetti i leader del settore?

I leader del settore concordano sul fatto che l’automazione aumenterà la velocità di immissione sul mercato, semplificherà i processi e fornirà trattamenti più sicuri ed efficaci. Ma, con tutto il clamore sull’automazione, le organizzazioni dovrebbero capire che l’automazione non sostituirà completamente gli esseri umani. Christoph Koenen, MD, EVP e Chief Medical Officer presso Otsuka Pharmaceutical Development & Commercialization, Inc., ha condiviso che “l’innovazione digitale sarà la chiave pur incorporando il tocco umano durante l’intero viaggio per fornire supporto personale quando e dove è necessario“. In questo modo, è doveroso capire che i processi di AI e ML sono potenti ed efficienti; nonostante tutto, la tecnologia è ancora al suo livello ottimale con la supervisione e l’input umano.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli