4shared
22.6 C
Napoli
lunedì, 14 Giugno 2021

Auto elettrica: è veramente la soluzione più ecologica?

Alla ricerca di un modo per ridurre il nostro impatto sul pianeta corriamo il rischio di cadere in errore. E' il caso della macchina elettrica? Scopriamolo inseme

Da non perdere

L’auto elettrica è oggi molto sponsorizzata, sia dalle case produttrici che dai governi, come una delle soluzioni da mettere in campo per ridurre l’inquinamento. È davvero così?

Come spesso capita in materia ambientale, ma un pò in ogni disciplina, la verità non è una sola. I fattori che concorrono al raggiungimento di una valutazione di impatto sono moltissimi.

Cerchiamo insieme di chiarirne alcuni.

Quando si parla dell’impatto di un oggetto di consumo sull’ambiente, non bisogna mai fermarsi a valutare la questione solo sul limitato tempo in cui esso svolge la sua funzione, bensì la totalità del processo produttivo sino allo smaltimento, vale a dire “dalla culla alla tomba”.

Se consideriamo esclusivamente il contesto urbano, cioè dove utilizzeremo la nostra auto elettrica, possiamo dire che il vantaggio è sotto gli occhi di tutti. L’auto elettrica infatti produce infatti meno emissioni e meno rumore rispetto ad un auto tradizionale.

Un punto a sfavore di questo tipo di tecnologia è rappresentato dal processo produttivo.

Si ritiene, infatti, che il processo di fabbricazione di queste vetture sia  molto più oneroso rispetto a quello dei motori a combustione. La produzione della batteria, in particolare, comporta elevate emissioni di CO2. Tuttavia le macchine elettriche compensano quasta iper emissione di CO2  con la riduzione delle emissioni su strada.

La batteria rappresenta un nodo fondamentale anche per lo smaltimento. Ad oggi esistono processi adeguati per il riciclaggio industriale delle batterie dei veicoli elettrici. Vale a dire che si possono recuperare materie prime come cobalto, litio, alluminio e rame.

Altra questione spinosa è la produzione dell’energia elettrica necessaria per far caricare la batteria, in particolare come questa energia viene prodotta. L’ideale sarebbe riuscire ad utilizzzare energia proveniente da fonti rinnovabili. Uno studio ha dimostrato che se ad esempio si utilizzasse energia elettrica proveniente al 100% da  un impianto fotovoltaico con accumulatore, le emissioni di gas serra di un’auto elettrica sarebbero il 75% in meno rispetto ad un’autovettura convenzionale.

Non tutti gli stati hanno per ora libero accesso a fonti di energia alternativa tali da poter garantire zero emissioni a questo tipo di autovetture.

Certo è che sul lungo periodo un’auto elettrica riesce a compensare il super plus di energia che occorre per produrla e smaltirne correttamente alcune parti.

Bisogna anche ricordare che un’ automobile non inquina solo per le emissioni. L’impatto ambientale di un’automobile dipende, infatti, anche dall’ usura degli pneumatici e dei freni che generano emissioni di particolato fino a 1000 volte superiori rispetto a quelle prodotte dal motore.

In conclusione, se è vero che migliorando la tecnologia delle auto elettriche l’impatto ambientale del trasporto su strada potrebbe diminuire notevolmente, è bene ricordare che l’unico modo per non inquinare è limitare gli spostamenti con l’auto il più possibile prediligendo, quando possibile, una bella passeggiata o un giro in bici.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli