30.8 C
Napoli
giovedì, 26 Maggio 2022

Atalanta- Napoli. Le pagelle. Rivincita degli azzurri

Da non perdere

In una partita difficilissima allo stadio atleti d’Italia di Bergamo, I Partenopei riescono a portare a casa il risultato, con un gol di Mertens, mantenendo la testa della classifica. 
Reina 7 parata spettacolare sul tiro dalla distanza di Cristante. Mano ferma e polso d’acciaio nell’unico intervento della giornata. Concentratissimo!
Hysaj 6,0 corre come sempre sulla fascia, spesso si libera della palla con dei lanci nella metà campo avversaria, con poca precisione e senza però trovare il compagno.
Albiol 6,5 presente e pulito nelle uscite abile nei disimpegni. Oggi è ritornato agli antichi fasti. Dalle sue parti non si passa.
koulibaly 6,5  un primo tempo disordinato. Non lo si vedeva così distratto da tanto. Un secondo tempo però con maggiore rigore tattico e probabilmente anche grazie all’intervento del mister che lo ha ripreso,  lo hanno riproposto sui suoi livelli
Mario Rui 6,5 un fallo nel primo tempo di frustrazione gli è costato il cartellino giallo, nella ripresa è stato abbastanza continuo ha fornito assist sulla fascia sinistra e aiuto ai compagni in difficoltà.
Allan 7,5 un vero e proprio Leone sempre presente. Primo tempo sugli scudi.  Se non fosse stato per lui il Napoli se la sarebbe vista molto male. Nel  secondo tempo paga Il dispendio di energie del primo,  resta comunque il migliore in campo.
Jorginho 6 marcato letteralmente ad uomo, riesce a incidere poco sulla manovra. Anche i suoi oramai famosissimi tocchi,  uno contro uno gli riescono molto poco. Soffre la pressione avversaria.
zielinski 5 una partita da dimenticare per il polacco, che sbaglia praticamente tutti gli appoggi. Non riesce ad essere utile in difesa,  in attacco è praticamente inesistente. Tutti e il mister innanzitutto, si aspettano molto di più da un giocatore con le sue qualità.
Callejon 6,5 come al solito da tanto sulla fascia. Le sue scorribande procurano non pochi problemi al suo dirimpettaio Spinazzola,   Infatti è il primo giocatore ad essere richiamato in panchina dall’atalanta. Fa quasi gol su imbeccata di Insigne  e riesci a servire la palla del 1-0 al compagno.
Mertens 7 C’è chi lo ha definito una serpe, per il suo modo di incunearsi.  Riesce a segnare un gol bellissimo, regala un assist al compagno di squadra Hamsik che purtroppo non sfrutta.  Negli appoggi purtroppo perde sempre un tempo se non fosse così sarebbe davvero un nuovo Messi.
Insigne 6,5 nervoso fa delle giocate strepitose sulla fascia in un uno contro uno stordisce l’avversario mettendolo sotto sotto in due passi. A volte però paga il la sua generosità, con delle giocate che meriterebbero migliore sorte.
dal 74′ Hamsik 6,5 un quarto d’ora per il capitano che raccoglie un quasi gol su assist di Mertens, senza che riesca a mettere la palla in porta è un gol invece segnato, regolare, ma annullato dal var.
dal 86′ Rog 6 il suo ingresso in campo non è mai banale . Sradica letteralmente la palla dai difensori dell’Atalanta e riesci a porsi davanti a Berisha,  uno contro uno fallendo poi un gol che era quello del 2-0 che avrebbe dato la tranquillità a Napoli positivo.
dal 91′ Maggio 6 la sua entrata in campo e coincisa negli ultimi 4 minuti durante i quali il Atalanta sembrava potesse fare il massimo per cercare di raggiungere il pareggio. Ha dato manforte ai compagni in difesa perché si potesse portare a casa un risultato Preziosissimo.
 Sarri 7 ha retto benissimo la gara, percependo le difficoltà dei suoi uomini del primo tempo. Nel secondo tempo ha messo in campo gli stessi giocatori bene addestrati sopratutto nel morale. Unica cosa che gli si può rimproverare, forse  la mancata sostituzione di zielinski,  il polacco. Infatti, ha fatto il possibile per uscire anzitempo. In qualsiasi caso la vittoria del Napoli rimane comunque anche merito suo.
image_pdfimage_print

Ultimi articoli