10.7 C
Napoli
martedì, 31 Gennaio 2023

As Roma, ritorna Ranieri e lascia Monchi

A meno di 24h dall'esonero di Eusebio Di Francesco a seguito della sconfitta con il Porto, l'ambiente giallorosso sempre più in fibrillazione, aspetta il nuovo allenatore, ipotesi più accreditata un ritorno del tecnico romano di Testaccio, Claudio Ranieri

Da non perdere

Domenico Papaccio
Laureato in lettere moderne presso l'Università degli studi di Napoli Federico II, parlante spagnolo e cultore di storia e arte. "Il giornalismo è il nostro oggi."

L’uscita dalla Champions League della As Roma ha pesato e molto.

Il primo a pagarne le conseguenze, dopo un inizio di stagione che si era presentata al di sotto dei risultati sperati, soprattutto in campionato, è stato l’ex tecnico del Sassuolo Eusebio Di Francesco. La notizia dell’esonero di DiFra è stata comunicata attraverso i social dalla società giallorossa, che costituisce il nono esonero in questa stagione.

In molti si sono interrogati sul futuro immediato della panchina romanista e l’identikit che sembra profilarsi è quello dell’ex tecnico romano, originario di Testaccio, Claudio Ranieri.

Ranieri è stato l’ultima volta allenatore della Lupa lo scorso 2011, esperienza certamente non delle più felice per l’ex allenatore del Leicster e Fulham.

Secondo quanto emerge dalle prime indiscrezioni, un possibile subentro di Ranieri era già stato organizzato dalla società giallorossa, la quale sta ormai lavorando ai dettagli ultimi prima della firma del tecnico romano, il quale guiderà la As Roma fino a fine stagione, con un contratto di tre mesi con una clausola che permette a Ranieri, in caso di buoni risultati di poter mantenere la panchina giallorossa anche per la prossima stagione.

Intanto tra i nomi maggiormente criticati a seguito dei disastrosi risultati calcistici, vi è il ds Monchi. Un’ala della tifoseria romanista ha infatti chiesto anche le dimissioni del ds all’arrivo della squadra all’aeroporto di Fiumicino, dove all’approdo sono arrivate le critiche la delusione, oltre che per le recriminazioni arbitrali.

E stamani anche il ds sarebbe pronto a lasciare Trigoria anticipatamente. Dalle ultime indiscrezioni, il ds non sarebbe stato presente all’ultimo meeting tra i dirigenti giallorossi in vista dell’ingaggio di Ranieri con cui il ds non ha mai avuto buoni rapporti.

Monchi faceva parte di un progetto unanime tra l’ex tecnico abruzzese, alcuni giocatori e la società. L’addio del tecnico, quindi ha reso in fase avanzata la separazione dalla società capitolina, allo scopo di accasarsi prima della prossima estate in Premier, sponda Arsenal, dove ritroverà il fedelissimo tecnico dei Gunners, Emery.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli