Arriva la fibra ottica dei record

Fibra ottica

Hai un’ADLS lenta? Ti risulta praticamente impossibile caricare quel video sui gattini su Youtube? Postare le foto del tuo compleanno su Facebook richiede un intero weekend? Ti verrebbe voglia di far volare dalla finestra il tuo computer quando la banda è intasata? Se può consolarti, un giorno i nostri figli (forse però in Italia sarebbe il caso di parlare di pronipoti) non avranno più di questi problemi.

I ricercatori dell’Eindhoven University of Technology in Olanda e dell’University of Central Florida negli Stati Uniti, sono infatti riusciti a raggiungere la velocità record di trasmissione dati di 255 Tbps (Terabit per secondo – ndr), circa 20 volte superiore alla velocità massima raggiungibile da alcune moderne infrastrutture.

Come si è arrivati a un simile traguardo? Tutto merito delle cosiddette fibre ottiche multimodali, composte da ben sette nuclei dal diametro di 200 micron, ognuno dei quali dispone di due dimensioni ortogonali aggiuntive, sui quali poter far viaggiare i dati. La velocità finale sarà dunque data dalla somma dei 7 canali. Per fare un esempio, i ricercatori hanno descritto questa nuova fibra ottica come “un’autostrada a sette corsie, in ognuna delle quali si muovono tre auto, una sopra l’altra”. La fibra ottica classica, ancora un miraggio in buona parte d’Italia, con il suo singolo nucleo sta quindi per divenire obsoleta.

Il progetto, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma MODEGAP, è stato presentato sulla prestigiosa rivista scientifica Nature. La ricerca tuttavia non si arresterà qui, poiché è intenzione dell’UE, sempre tramite MODEGAP, raggiungere la velocità di trasmissioni di 1 Pbps, ossia 1 Petabit per secondo, entro il 2020. Numeri da far girare la testa.

Print Friendly, PDF & Email

Studente di Giurisprudenza presso l’Università “Federico II” di Napoli, fin da piccolo appassionato di attualità, scienze, polita ed esteri. Tra un manuale di diritto e l’altro, adora espandere i propri orizzonti con viaggi e letture. Crede fermamente nei princìpi espressi nella nostra Costituzione e nel ruolo fondamentale della Giustizia nella nostra società.

more recommended stories