1

Arresti domiciliari per il cognato di Messina Denaro

Deborah Santoro 21 Secolo Carabinieri

Arresti domiciliari per il cognato del super latitante Matteo Messina Denaro, Gaspare Como (45 anni), marito di Bice Messina Denaro. Il sottoscritto, continuava a gestire il proprio negozio “Mercatone diffusione moda” sebbene gli fosse stata revocata la licenza di commercio dal Comune di Castelvetrano. Gli investigatori della Dia di Trapani, questa mattina, hanno notificato a Gaspare Como un provvedimento di arresti domiciliari emesso dalla procura di Marsala con l’accusa di intestazione fittizia.

Stando a quanto scoperto dalla Direzione Investigativa Antimafia Gaspare Como, accusato di aver avviato e gestito illegalmente ben due esercizi commerciali in Sicilia, si serviva di una fitta rete di prestanome insospettabili, ora tutti denunciati a piede libero. Sequestro per un nuovo negozio, da poco aperto a Marsala dal noto imprenditore, e sigilli per uno dei recenti investimenti del commerciante, una villetta situata nella contrada balneare di Triscina, che risulterebbe anch’essa intestata a un prestanome. Circa 200mila euro sarebbe il valore complessivo dei beni sequestrati questa mattina a Gaspare Como.

A nulla è valso il tentativo di Bice Messina Denaro di difendere le attività commerciali del marito in una lettera inviata a un quotidiano regionale. Como è stato posto agli arresti domiciliari e dovrà ora indossare il braccialetto elettronico.