10.7 C
Napoli
venerdì, 2 Dicembre 2022

Arresti domiciliari per il cognato di Messina Denaro

Da non perdere

Deborah Santorohttps://www.21secolo.news
Laureanda in Archeologia e Storia delle Arti presso l’Università Federico II di Napoli, ama riportare alla luce la storia dei luoghi del passato, senza tralasciare miti e leggende, considerate parte importantissima della cultura popolare. Amante delle arti culinarie, si diletta ai fornelli. Crede nel giornalismo al servizio della verità e ad essa si presta.

Arresti domiciliari per il cognato del super latitante Matteo Messina Denaro, Gaspare Como (45 anni), marito di Bice Messina Denaro. Il sottoscritto, continuava a gestire il proprio negozio “Mercatone diffusione moda” sebbene gli fosse stata revocata la licenza di commercio dal Comune di Castelvetrano. Gli investigatori della Dia di Trapani, questa mattina, hanno notificato a Gaspare Como un provvedimento di arresti domiciliari emesso dalla procura di Marsala con l’accusa di intestazione fittizia.

Stando a quanto scoperto dalla Direzione Investigativa Antimafia Gaspare Como, accusato di aver avviato e gestito illegalmente ben due esercizi commerciali in Sicilia, si serviva di una fitta rete di prestanome insospettabili, ora tutti denunciati a piede libero. Sequestro per un nuovo negozio, da poco aperto a Marsala dal noto imprenditore, e sigilli per uno dei recenti investimenti del commerciante, una villetta situata nella contrada balneare di Triscina, che risulterebbe anch’essa intestata a un prestanome. Circa 200mila euro sarebbe il valore complessivo dei beni sequestrati questa mattina a Gaspare Como.

A nulla è valso il tentativo di Bice Messina Denaro di difendere le attività commerciali del marito in una lettera inviata a un quotidiano regionale. Como è stato posto agli arresti domiciliari e dovrà ora indossare il braccialetto elettronico.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli