15.4 C
Napoli
giovedì, 8 Dicembre 2022

Arrestato responsabile del furto alla moglie di Hamsik

Da non perdere

NAPOLI – 13 Marzo, arriva l’arresto di Gaetano Sollo, di 39 anni, già noto alle forze dell’ordine poiché ritenuto responsabile di simulazione di reato e di rapine in concorso,porto illegale di armi da sparo e favoreggiamento personale compiute a Giugliano in Campania.

A Sollo i militari hanno notificato un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale di Napoli: un ordine che ha come condanna da espiare di 3 anni e 3 mesi di reclusione. Al termine delle formalità è stato condotto nel carcere di Poggioreale.

Tra i reati imputati a  Sollo, vi è anche la rapina alla moglie di Hamsik, Martina Franova. La polizia  del Commissariato di Giugliano, nel quadro dell’azione  di contrasto al dilagante fenomeno delle rapine, ha eseguito 8 provvedimenti di misura  cautelare nei confronti delle persone coinvolte.

La moglie del centrocampista del Napoli Marek Hamsik subì il furto dell’auto nella zona di  Varcaturo, sul litorale flegreo, nel Novembre del 2011. La macchina sottratta alla donna , una Bmw X6, dotata di antifurto satellitare, venne ritrovata poco dopo dalla polizia nel casertano. Martina Franova, giocatrice del club di Handball Orta di Atella, venne fermata da uomini armati di una pistola.

Le attività degli investigatori si sono soffermate principalmente sull’episodio della rapina dell’autovettura di proprietà di  Martina Franova (all’ epoca dei fatti all’ ottavo  mese di gravidanza ) commesso da Giovanni Cervicato, Gaetano Sollo e Salvatore Diana.

L’episodio risulta, peraltro, aggravato dal fatto che gli aggressori non abbiano esitato a minacciare la donna, nonostante, questultima fosse in evidente stato di gravidanza,  puntandole una pistola proprio in direzione del ventre.

Le indagini hanno convalidato il fermo Giovanni Cervicato, ritenuto responsabile anche di un ulteriore tentativo di  rapina ai danni di Franca Arricchiello, tentativo commesso nello stesso periodo (Novembre 2011) ed in  analoghe circostanze.  Le successive dichiarazioni al p.m. hanno delineato uno scenario più vasto, individuando un vero e proprio gruppo di rapinatori specializzato in  azioni mirate proprio alle automobiliste di sesso femminile.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli