16.2 C
Napoli
giovedì, 30 Novembre 2023

Arrestato l’ex parlamentare Papa

Da non perdere

Giovanna Castrovinci
Giovanna Castrovinci
24 anni , nata a Napoli, studia Lingue e Culture comparate presso L'università l'Orientale, è da sempre affascinata dalle culture, dai linguaggi, dalle tradizioni straniere. Interessata all'arte in tutte le sue forme, dalla poesia alla fotografia. Amante della musica, in particolar modo dei Queen e dei Rolling Stones.

Torna in carcere Alfonso Papa, l’ex parlamentare PDL, con l’accusa di concussione per induzione. I Militari del Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un’ordinanza emessa dal gip di Napoli applicativa della custodia cautelare in carcere per Alfonso Papa e ai domiciliari per Giovanni Papa, padre dell’ex parlamentare. Entrambi avrebbero stretto rapporti con gli imprenditori Angelo e Roberto Grillo, anch’essi arrestati giorni fa, operanti nel settore pulizia e, secondo gli inquirenti, legati al clan camorristico Belforte di Marcianise.

Secondo le accuse, Papa avrebbe indotto Grillo a cedere alle sue richieste di denaro provvedendo, d’altro canto, a far aggiudicare ai fratelli Grillo appalti presso Trenitalia spa; non solo, è stato infatti contestato anche il reato di induzione a rendere dichiarazioni mendaci all’autorità giudiziaria. Infine il gip ha rilevato gravi indizi di colpevolezza nei confronti di Alfonso Papa anche per il delitto di peculato, per quanto riguarda “l’indebito utilizzo dal febbraio 2002 al febbraio 2011, da parte sua e della sua famiglia, di un’autovettura della Guardia di Finanza con militari che fungevano da autisti, assegnazione costata all’Erario circa 350mila euro e risultata del tutto illegittima in quanto assolutamente contraria alle disposizioni di legge e regolamenti vigenti in materia”.

Le indagini che hanno portato all’arresto di Giovanni e Alfonso Papa sono state condotte dalla direzione distrettuale antimafia e dalla sezione reati contro la pubblica amministrazione della procura partenopea.

Alfonso Papa fu arrestato già nel 2011 nell’ambito dell’inchiesta P4, circa una presunta associazione a delinquere che operava nella pubblica amministrazione e nella giustizia. Manipolare informazioni segrete, controllare e influenzare l’assegnazione di appalti e nomine sarebbero stati alcuni degli obbiettivi della P4. L’inchiesta restò a lungo in prima pagina soprattutto a causa delle numerose intercettazioni telefoniche rese pubbliche. Alfonso Papa, il primo parlamentare italiano a essere arrestato per fatti non violenti restò nel carcere di Poggioreale per 103 giorni.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli