3.6 C
Napoli
lunedì, 6 Febbraio 2023

Apple a Napoli, quando il web crea “posti” di lavoro

Da non perdere

Il titolo potrebbe creare ambiguità nel significato, ma del resto su tutto il web le notizie sul centro di sviluppo applicazioni Apple Europa a Napoli hanno creato alcuni misunderstanding. Dopo che la notizia sui 600 posti che Apple creerà nella città partenopea è venuta fuori, come già riportato sul nostro sito, tante persone si sono affrettate a cercare il modo per fare domanda per tale posizione, incentivate dai tanti siti che riportavano queste fantomatiche opportunità. Ma la realtà, ad oggi, è ben diversa. Infatti, i 600 posti si riferiscono a nient’altro che le 600 postazioni che occuperanno altrettanti studenti nell’istituto partner di Apple per intraprendere un corso di programmazione di app dedicate all’ecosistema iOS. Insomma, questi studenti andranno a studiare praticamente cosa fa una startup quando crea delle applicazioni. Ed alla fine di tale corso, gli studenti formati non andranno direttamente ad occupare postazioni ma porteranno l’esperienza semplicemente nel proprio curriculum che servirà sia per fare domanda in varie aziende o perché no anche alla Apple stessa, oppure di mettersi in proprio diventando sviluppatori di app. L’idea resta senza dubbio ottima, visto che se Apple crede nei giovani napoletani o più in generale italiani, vuol dire che spera che la creatività che li contraddistingue possa tornare utile al proprio ecosistema rendendolo ancora più ampio e user-friendly, che è da sempre il pallino della mela morsicata di Palo Alto creata da Steve Jobs, soprattutto con l’evolversi del proprio iPhone e degli iPad.

Per chi poi fosse davvero interessato a lavorare con Apple, può tranquillamente fare domanda sul sito Apple Jobs dove troverà il ruolo più indicato alle proprie esigenze.

© Riproduzione Riservats

image_pdfimage_print

Ultimi articoli