giovedì 13 Giugno, 2024
20.3 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Annegata bambina di undici anni ad Ercolano

Annegata una bambina ad Ercolano, in un noto complesso alberghiero.

Una vera e propria tragedia che ha visto coinvolta una  bambina di undici anni; da quanto si apprende, sembrerebbe che la piccola stesse giocando in compagnia delle cuginette, quando sarebbe (il condizionale è d’obbligo) annegata nella piscina di un conosciutissimo Hotel della zona, poco dopo le ore 17.30.

La bimba si era recata con la mamma e il compagno, all’Hotel Quattro Venti, in via Marittima, un complesso alberghiero a quattro stelle, quando, per cause ancora da chiarire sarebbe annegata.

Secondo le prime ricostruzioni dei Carabinieri, del Nucleo investigativo di Torre Annunziata, la bimba si trovava nella piscina più piccola, dov’erano presenti anche le cuginette che avrebbero dato l’allarme, notando anche piccola esanime.

Sul posto è immediatamente giunta un’autoambulanza del 118, i cui sanitari hanno provato in ogni modo di rianimare la bambina, per la quale però purtroppo non c’è stato nulla da fare.  

Naturalmente sul caso è stata avviata un’indagine, e il Pubblico Ministero della Procura di Torre Annunziata ha disposto il sequestro della salma. I Carabinieri della sezione rilievi stanno verificando il rispetto della normativa di sicurezza nel complesso alberghiero; attualmente sono presi in esame i filmati delle telecamere interne all’Hotel, per provare a fare chiarezza.

Dai primi accertamenti, si apprende che gli inquirenti non abbiano escluso la pista del malore; potrebbe essere infatti, che la bambina sia annegata a seguito di una grave indisposizione.

Forte lo sgomento delle tante persone presenti nel conosciutissimo Hotel, che dispone anche di una piscina olimpica, e che rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per il relax estivo.

Sono numerose le famiglie che decidono di trascorrere qualche ora di svago, all’interno del complesso alberghiero ai piedi del Vesuvio.

Oggi, quello che poteva essere un pomeriggio piacevole di giochi e relax, si è trasformato in tragedia.

Seguono aggiornamenti.