Animali domestici, il modo per distruggere la solitudine Durante questa quarantena gli animali domestici si riscoprono veri protagonisti

Il periodo buio continua e la luce nel tunnel oscuro sembra essere ancora distante. Si vive in casa, in alcune circostanze lontani dai propri cari, in altre addirittura solitari. Oppure, esiste la possibilità di passare il tempo con i propri animali domestici.

Non potendo uscire, infatti, la compagnia diventa sempre più importante anche per il benessere mentale. E cani e gatti potrebbero aiutare. Soltanto vivendo questa situazione tragica, ci si è resi conto di quanto la compagnia sia davvero fondamentale, di quanto questo isolamento forzato complichi ancor di più questa delicata situazione.

Poiché il Covid-19 impone di evitare necessariamente il contatto, animali domestici come cani, gatti, pesci rossi, conigli e anche canarini si prendono la scena e diventano i veri protagonisti di questa quarantena.

Questi animali hanno bisogno di essere toccati, anzi, essi vogliono essere toccati perché necessitano di attenzioni e di affetto. Ed è proprio con il loro amore incondizionato che riescono a rendere migliori le giornate.

Inoltre, secondo alcune statistiche, l’intero popolo italiano sembra essere amante degli animali. Si contano per lo più 32 milioni gli animali domestici, con circa 20,3 milioni di famiglie.

Peraltro, il rapporto con i propri animali è un vero “legame coi fiocchi“, si accudiscono gli animali domestici come dei figli. Nonostante ciò, ogni individuo è consapevole che avere un animale da compagnia comporta delle responsabilità e tanta dedizione.

Oltre i semplici rapporti affettivi, i benefici del rapporto uomo-animale sono riconosciuti sia a livello scientifico che sociale. Infatti, in Italia, come in altri paesi nel mondo, si sfrutta la “pet therapy” (“terapia animale“) per aiutare anziani, bambini e persone diversamente abili.

Insomma, avere cani, gatti o qualsiasi altro tipo di animale aiuta a combattere lo stress emotivo provocato da questa nuova “quotidianità”. Inoltre, bisognerebbe avere animali domestici non solo in questo periodo di quarantena forzata, ma continuamente.

Qualsiasi tipo di animale domestico dimostra il proprio amore attraverso la loro irrefrenabile voglia di vedere il proprio padrone. Inoltre, è in grado di allontanare, anche solo per un momento, i pensieri negativi e l’angoscia davanti a cui, in questa esperienza col coronavirus, si trova ogni individuo.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories