15.7 C
Napoli
giovedì, 8 Dicembre 2022

Angela Iannotta, la donna finita in coma dopo il bypass gastrico, in lieve miglioramento

Gli avvocati di Angela Iannotta rilasciano un aggiornamento sulle sue condizioni di salute: lieve miglioramento ma la situazione è ancora seria e precaria

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Come sta Angela Iannotta: le sue condizioni sembrerebbero essere in lieve miglioramento, dopo il risveglio dal coma. La donna, giovane madre di 28 anni, ha ricevuto due diversi interventi di bypass gastrico, che hanno presentato alcune complicazioni, ed e poi finita in coma a causa di una grave setticemia.

Come sta Angela Iannotta dopo il risveglio: gli avvocati hanno rilasciato aggiornamenti sulla sua salute

Le sue condizioni erano davvero gravi ma, dopo il tero intervento d’urgenza, Angela si è risvegliata l’11 febbraio. Da quel momento la famiglia ha ricominciato a sperare.

Gli avvocati della famiglia Iannotta hanno rilasciato alcune dichiarazioni a Il Mattino riguardo le attuali condizioni di salute della donna, originaria di Santa Maria di Capua Vetere.

Il quadro clinico della giovane madre sembrerebbe essere lievemente migliorato ma i medici continuano a sostenere che si tratti di una situazione molto seria e precaria. La donna è sotto stretta osservazione di medici e infermieri.

La procura di Santa Maria Capua Vetere apre un’inchiesta

La donna è stata operata all’Aquila e poi a Caserta dallo stesso chirurgo. Ha ricevuto un’operazione di bypass gastrico decisa a perdere i chili di troppo, consapevole dei rischi di un intervento tanto invasivo. È stata operata dallo stesso chirurgo che è, poi, stato denunciato dalla famiglia di Angela.

Il fascicolo è stato aperto per lesioni gravissime dagli avvocati Raffaele e Gaetano Crisileo con lo scopo di verificare le responsabilità eventuali del chirurgo della giovane donna.

Il medico in questione è già sotto processo per un altro paziente affetto da obesità, di 29 anni, morto dopo un’operazione di bypass gastrico per dimagrire al tribunale di Nola. La procura di Santa Maria Capua Vetere, dopo la denuncia del marito di Angela Iannotta, ha aperto un’inchiesta.

La Campania intera si stringe intorno alla famiglia, con centinaia di commenti sui social, e spera nella guarigione di Angela.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli