28.4 C
Napoli
venerdì, 27 Maggio 2022

Amor Q, l’amore nel corso dei secoli

Da non perdere

Elvira Puglisi
Nasce Elvira ma per tutti è Elvia: specializzata in Cinema al DAMS di Roma, coltiva instancabilmente le sue grandi passioni ovvero cinema, teatro e naturalmente la scrittura. Si diletta sul palco e pasticcia in cucina, scrive recensioni e articoli.

L’amore declinato in 4 sfumature, ciascuna raccontata da una vicenda diversa che attraversa i secoli. Questo il tema di Amor Q, l’opera teatrale scritta, diretta e interpretata dal giovane regista Roberto Matteo Giordano e andata in scena questo fine settimana al Teatro Il Primo di Napoli. “Raccontare l’amore è raccontare la vita” sostiene il regista, dunque ostacolato, tormentato o a lieto fine che sia l’amore è sempre tale in quanto elemento imprescindibile dalla vita stessa. L’opera vuole dimostrare come l’amore non muti nel tempo o a seconda delle epoche, poiché pur variando nei contenuti mantiene intatta la sua sostanza di sentimento unico, immateriale ma palpitante di vita.

Quattro storie diverse svolte in altrettanti distinti momenti della storia umana per raccontare 4 forme d’amore ognuna a suo modo estremizzata: si parte con “l’amore eroico”, quello mitologico di Orfeo ed Euridice, dal tragico epilogo; con un balzo nel medioevo gli attori ci raccontano “l’amore sacrilego” tra Abelardo ed Eloisa, dove il sacro e il profano si fondono, contrappongono e confondono; nel Romanticismo è invece ambientato il “tumultuoso amor” e omosessuale tra Verlaine e Rimbauld; infine sullo sfondo della Seconda Guerra Mondiale nasce e muore “l’amore innocente” tra Anna Frank e Peter Van Daan.

Attraverso la letteratura, la storia, la musica e la danza Giordano prova a trasmettere allo spettatore tutto il dolore, la gioia, il tormento che l’amore porta con sé e lo fa servendosi dei corpi in movimento dei ballerini Jessica Giaquinto e Gennaro Maione, le cui coreografie fanno da accompagnamento, quasi da commento silenzioso alle vicende raccontate. Lo stesso Giordano e la giovane attrice Francesca Annunziata hanno invece prestato voce e corpo ai protagonisti delle quattro storie, amando, soffrendo, ridendo e piangendo per loro. Amor Q è stato prodotto da Palco 11zero8, una realtà forte e attiva nell’ambito delle discipline dello spettacolo, recitazione e danza in particolar modo, che si prefigge lo scopo concreto di dare spazio al teatro e ai progetti dei giovani in quest’ambito.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli