4shared
12 C
Napoli
giovedì, 27 Gennaio 2022

Allattamento al seno: un atto di vita dal fascino inestimabile

L'allattamento è considerato uno delle azioni più importanti dell'esistenza, per questo dall'1 al 7 agosto si celebra la Settimana mondiale dell'allattamento, promossa anche da Unicef e Oms

Da non perdere

L’allattamento al seno è uno dei gesti più affascinanti e più importanti dell’intera vita, la rilevanza di questa azione è quasi sconfinata. È fondamentale per garantire lo sviluppo e la buona crescita di un bambino dopo la sua nascita. Nel mondo, numerose sono le madri le quali hanno intenzione di allattare i propri figli; è una pratica, però, che spesso è interrotta prima di quanto consigliato.

Con la settimana mondiale dell’allattamento al seno, dall’1 al 7 agosto, compresa la giornata odierna, si ha intenzione di tutelare questa pratica, ritenuta indispensabile. Una settimana, dunque, dedicata interamente ad un’azione rilevante, promossa e protetta da due enti mondiali di vitale importanza: l’Unicef e l’Oms.

I due organismi riferiscono: “L’avvio dell’allattamento nella prima ora dopo la nascita, insieme all’allattamento esclusivo per sei mesi che continua con cibi complementari fino ai 2 anni e oltre, offre una potente linea di difesa da tutte le forme di malnutrizione infantile, che comprende ritardi nella crescita e obesità. Agisce anche come primo vaccino per bambini e bambine, proteggendoli da molte malattie comuni dell’infanzia“. È un atto di vita simbolico, valorizzato negli ultimi decenni.

Settimana mondiale dell’allattamento: “Proteggere questa azione, è una responsabilità da condividere”

All’inizio del 2021, alcuni governi e la società civile si sono fusi per promuovere un nuovo progetto, denominato “Nutrition for Growth Year of Action“. Si tratta di una possibilità storica, la quale permette ai paesi del pianeta di tentare di ridurre e addirittura distruggere la malnutrizione infantile. L’allattamento è un gesto fondamentale per rispettare questo impegno e salvare milioni di vite.

L’inizio dell’allattamento subito dopo la nascita del bambino, insieme all’allattamento effettuato unicamente per sei mesi, che prosegue con alcuni alimenti complementari sino ai due anni, permette di difendersi da ogni tipologia di malnutrizione infantile.

Funge anche da vaccino per bambine e bambini, una sorta di difesa la quale protegge loro dalle malattie usuali dell’infanzia. Durante il corso della pandemia, in numerose località, alcuni servizi di supporto, però, hanno subito delle gravi conseguenze, provocando lo sviluppo della malnutrizione.

Fissati i propri impegni, questa settimana mondiale ha lo scopo di tutelare l’allattamento ed offrire spunti di riflessione sulla rilevanza di questo atto. Gli obiettivi da raggiungere sono tanti, ma quelli più importanti sono tre. In primis, assicurare che il Codice Internazionale sulla Commercializzazione dei Sostituti del Latte Materno sia appoggiato e promosso dai governi. Garantire che il corpo sanitario possieda le risorse e le informazioni utili per offrire un contributo utile alle madri. È fondamentale, inoltre, cautelare le donne e regolamentare i rapporti con i rispettivi datori di lavoro.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli