22.6 C
Napoli
venerdì, 30 Settembre 2022

Alberto Angela si racconta a Pompei.

Tanti i temi trattati nel giorno in cui il già noto divulgatore scientifico e paleontologo Alberto Angela riceveva ad unisono la cittadinanza onoraria offertagli dal consiglio comunale pompeiano. Un giorno che Pompei non dimenticherà facilmente.

Da non perdere

E’ stata una giornata calda e soleggiata, quella che ha accolto Alberto Angela a Piazza Bartolo Longo, luogo designato per il conferimento della cittadinanza onoraria di Pompei, a presiedere l’incontro ci sono state tutte le autorità locali tra cui il presidente del consiglio comunale Francesco Gallo, il sindaco della città mariana Pietro Amitrano ed il vescovo monsignor Tommaso Caputo, oltre ad una folta rappresentanza di persone ad assistere all’evento

La testata giornalistica XXI Secolo ha assistito alla cerimonia che si è tenuta alle 10:30, con una propria rappresentanza, una manifestazione in cui il già noto presentatore, si è messo a nudo, rivelando curiosità ed aspetti che nel suo programma Ulisse non è solito raccontarci, ci sono state tante frasi pregne di significato ma una in particolare ha destato l’attenzione di tutti i presenti:

il mio viaggio nel passato mi ha riportato nel presente, sempre circondato dallo straordinario affetto di questa città incredibile e dei suoi abitanti! Grazie per avermi accolto tra voi

Una frase in conclusione del suo intervento che gli ha strappato una marea di applausi, per una persona che nonostante la sua notorietà si è dimostrata umile, generosa e ben disposta di apprendere ancora nuove nozioni dal mondo antico.
Una giornata storica quella odierna, che ha avuto come unico protagonista un uomo che con il suo spirito di abnegazione ha fatto della sua vita una perpetua se non continua ricerca delle civiltà antiche, sviluppandone maniacalmente un lavoro e una divulgazione scientifica di un spessore contenutistico considerevole.
Intanto la città di Pompei da oggi può ritenersi pienamente soddisfatta di aver abbracciato il suo nuovo concittadino, quest’ultimo nel finale strappa una promessa importante, giurando amore eterno ad una città che gli ha trasmesso molto sia sotto un aspetto umano che professionale.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli