4shared
20.3 C
Napoli
giovedì, 28 Ottobre 2021

Al teatro Trianon torna in scena “Viviani per strada”

Raffaele Viviani torna ad emozionare gli spettatori del teatro Trianon, fino al 29 settembre, uno spettacolo che mette in scena alcune delle opere più belle del commediografo.

Da non perdere

Al teatro Trianon debutta il secondo capito dello spettacolo intitolato “ Viviani per strada”, sarà possibile vederlo fino al 29 settembre.

Andrà in scena domani sera, sabato 25 settembre, alle 21, nella sala del Trianon, il secondo capitolo di Viviani per strada; il progetto è curato e diretto da Nello Mascia, e prodotto dal teatro di Forcella.

Sarà possibile assistere allo spettacolo tutti i giorni, ma fino a mercoledì 29 settembre.

Lo spettacolo è dedicato, come si evince dal titolo, a Raffaele Viviani, importante attore, commediografo, compositore e poeta napoletano, nato a Castellammare di Stabia nel 1888 e morto a Napoli negli anni ‘50.

Lo spettacolo ha avuto il sostegno del Programma operativo complementare della Regione Campania,  poiché è nato durante la pandemia; per poter avere un “teatro possibile”, nel rispetto delle norme restrittive emanate dal Governo.

Nei piani iniziali lo spettacolo avrebbe dovuto debuttare a piazza del Plebiscito, ma dopo più di un mese di trattative, il Comune di Napoli ha comunicato la mancata autorizzazione all’allestimento dello spettacolo nello spazio richiesto.
Così il direttore e artistico, Marisa Laurito, insieme ai vertici della fondazione teatrale, ha deciso di di salvate la produzione, a pochi giorni dalla “prima” perdi più, allestendo lo spettacolo all’interno del suo teatro.

Il dittico messo in scena con quest’opera  porta due temi che ricorrono di più nel teatro di Viviani: l’emarginazione e la miseria.

La commedia è ambientata nella zona circostante l’hotel Excelsior.
Al suo debutto Viviani interpretò ben tre dei venti in scena.
Nella commedia emerge tra tutti la figura dello scugnizzo, che subisce un vero e proprio processo di trasformazione all’intento dell’opera: lo scugnizzo è povero ed emarginato, ma non si rassegna al suo stato, combatte durante tutto il suo cammino contro le persone agiate che alloggiano nell’albergo.

Tuledo e notte

Come si evince dal titolo, l’azione si svolge in strada nelle ore notturne, ci sono personaggi tipici come come ‘0 Pizzaiuolo‘o Sapunariello e la prostituta Ines, detta “Bammenella“, e l’altra dal “coro” delle Donnine e dei Viveurs.

Poi c’è il personaggio del Cocchiere, che  fa da tramite tra questi due mondi che, per i continui contatti con il mondo turistico, è caratterizzato dall’uso di ritmi musicali d’importazione, con brani che hanno avuto una loro diffusione e notorietà̀ autonoma. Tra questi la celebre Bammenella («So’ “Bammenella” ‘e ‘copp’ ‘e Quartiere»). Questo brano ebbe da subito molta popolarità, diventando un cavallo di battaglia di grandi interpreti femminili, da Luisella Viviani, Tecla Scarano e Gilda Mignonette ad Angela Luce.

Viviani per strada andrà in scena, tutti i giorni, da sabato 25 a mercoledì 29 settembre, sempre alle 21; domenica 26 settembre la rappresentazione sarà alle 18.
I biglietti sono acquistabili presso il botteghino del teatro aperto dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 13:30 e dalle 16 alle 19; la domenica dalle 10 alle 13:30.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli