Aggiornamenti sulle indagini per la morte di Ciro Esposito

ciro esposito

Stamane un medico dell’ospedale Gemelli di Roma che ha prestato soccorso a De Santis dopo la rissa in cui ha perso la vita Ciro Esposito, si è lasciato intervistare da un giornalista di Rai e ha dichiarato: “Se De Santis avesse preso parte alla rissa nella quale ha perso la vita Ciro Esposito, avrebbe avuto segni di colluttazione sul corpo. De Santis la sera della rissa non aveva segni di colluttazione”.

La dichiarazione ha gettato nello sgomento tutti i testimoni oculari dell’accaduto e la famiglia del defunto Ciro, che già distrutta e logorata per la sua morte, si vede mettere in discussione l’unico barlume di certezza per una morte ingiustificata.

I legali della famiglia Esposito dichiarano che faranno ulteriori indagini e sono certi  che nel corso del processo si accerterà il reale andamento dei fatti e le parole del medico saranno smentite. Ciro è vittima del tifo violento e di stupidi luoghi comuni sulle città che trasformano una partita di calcio da momento di gioia a momento di dolore.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO