12.8 C
Napoli
domenica, 4 Dicembre 2022

Agente Insigne: “L’abbraccio con Sarri parla da sé. Rinnovo? Al momento pensiamo solo al campo”

Da non perdere

Alessandro Montano
Aspirante giornalista sportivo distante un pallone dalla normalità. Crede in un Calcio fatto di domeniche in gradinata e di partite "sventurate" tra amici. Passione, divertimento e spirito di aggregazione la Trinità da rispettare. Sogna di diventare una delle grandi voci della comunicazione sportiva.

Stamattina, ai microfoni di Kiss Kiss Napoli è intervenuto Antonio Ottaiano, procuratore di Lorenzo Insigne, ieri match-winner contro l’Hellas Verona:

LA PRESTAZIONE CON L’HELLAS  –Da napoletano, segnare un goal e fare un assist al Bentegodi ha significato per Lorenzo una soddisfazione enorme. E’ un professionista e da calciatore ha risposto sul campo alle provocazioni che la platea veronese gli ha continuamente lanciato”.

L’INTESA COI COMPAGNI DI REPARTO – “L’intesa con Higuaín è ormai assodata. Insomma, è chiaro che i due parlino la stessa lingua: si trovano perfettamente all’interno dei meccanismi offensivi, e guardarli è una vera goduria per gli occhi. I due si divertono e contribuiscono con le loro giocate a portare il Napoli il più in alto possibile. Occhio, però, a non trascurare Marek Hamsik, anche lui integrato benissimo all’interno di quei meccanismi”.

LA PROSSIMA GARA – “Napoli-Inter non è decisiva per lo Scudetto, ma è una gara importante che può significare davvero molto per le due formazioni. Gli allenatori hanno le idee chiare sulle potenzialità dell’organico e fare risultato lunedì sera potrebbe dare al vincente autostima e convinzione nei propri mezzi”.

IL RAPPORTO CON SARRI – “L’abbraccio a Sarri di Lorenzo dopo il goal è emblematico del rapporto che si è instaurato tra l’allenatore ed il ragazzo. L’episodio di Palermo è stato accantonato ed è ormai acqua passata. La stima reciproca non è mai stata messa in discussione così come la riconoscenza di Lorenzo nei confronti del mister”.

AMBIZIONI E NAZIONALE – “Per lo scudetto è ancora presto, ma credo che ci sono 4-5 squadre che arriveranno fino alla fine. Per la Nazionale, invece, Lorenzo vuole dimostrare sul campo che la merita, cercando di convincere Conte di essere pronto per far parte del gruppo per i prossimi Europei. Il rinnovo, al momento non ci interessa, pensiamo al campo. A tempo debito si affronteranno certe questioni. Al momento dico solo che non esiste alcuna problematica sul futuro di Lorenzo”.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli