Abusi sessuali su minori a Posillipo

Si trova agli arresti domiciliari il terapista accusato di abusi sessuali su minori

abusi-sessuali-su-minori-a-posillipo_21secolo_assuntafroncillo
abusi-sessuali-su-minori-a-posillipo

E’ venuto a galla l’ennesimo caso di abuso sessuale su minori.

Questa volta gli episodi di abusi sessuali su minori sono andati in scena in un centro di riabilitazione per bambini autistici, sito a Posillipo, quartiere residenziale collinare della città di Napoli.

Le indagini condotte dalle forze dell’ordine sono scattate in seguito ad una denuncia fatta da una madre di una bambina non avente ancora 14 anni.

La madre della bambina presso le forze dell’ordine ha denunciato il terapista che aveva in cura la ragazzina, accusandolo di abusi sessuali su minori. La donna ha prontamente denunciato il terapista dopo aver ascoltato una frase, contenente un dettaglio molto circoscritto, pronunciata dalla figlia.

La denuncia della madre della bambina non ancora quattordicenne ha fatto in modo che gli agenti delle forze dell’ordine effettuassero tutte le dovute e opportune indagini del caso.

Durante tali indagini, le forze dell’ordine hanno accertato il comportamento inqualificabile del terapista nei riguardi di un’altra paziente minorenne.

Inoltre è emerso anche che il terapista avrebbe scattato foto pornografiche ad una terza paziente minorenne.

Le forze dell’ordine della Squadra Mobile, coordinati dalla Procura hanno arrestato il fisioterapista di cinquantaquattro anni nel momento in cui egli stava commettendo il reato di cui era stato accusato.

I capi d’accusa rivolti al fisioterapista sono tre: violenza sessuale, abusi su minori con difficoltà comportamentali e possesso di materiale pedopornografico.

Dopo una notte passata in cella, attualmente il fisioterapista si trova ai domiciliari, ed ha contestato tutte le accuse, tuttavia la sua versione dei fatti pare non abbia convinto molto.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO