28.4 C
Napoli
venerdì, 27 Maggio 2022

Abbronzatura e scottature: come preparare la pelle ai raggi del sole

"A-Abbronzatissima!" È il sogno di tutti gli amanti del sole un abbronzatura perfetta ed omogena, ma come si fa ad ottenerla senza correre rischi?

Da non perdere

Un’abbronzatura omogenea e perfetta è il desiderio di tutte le donne, specialmente per chi ha una pelle molto chiara e aspetta tutto l’anno per poter finalmente godere di un colore caldo, dorato e perché no..sexy!

Ma abbronzarsi correttamente non è facile,  ed evitare poi le scottature non è sempre così semplice. Anzi, bisogna attuare diverse soluzioni e strategie affinché la pelle si colori senza passare attraverso degli step fastidiosi, quali bruciature, scottature, eritemi, insolazioni ecc…

Abbiamo fatto una ricerca accurata e precisa di tutto ciò che c’è da sapere sulla pelle color cioccolato, per essere sicure, senza preoccupazioni e soprattutto A-Abbronzatissime!

Innanzitutto occorre aver fatto un bel pieno di frutta e verdura durante l’inverno, in modo da aver garantito al corpo una scorta di vitamine che stimolano la produzione di melanina.

Dunque molta frutta e verdura di color arancione, come albicocche, agrumi, carote e meloni. Ma anche cavolo, broccoli e spinaci. In questo modo si contribuirà di molto ad avere un’abbronzatura da subito più scura.

È necessario preparare la pelle bevendo e mantenendola idratata, in questo modo il corpo assorbirà con più facilità i raggi solari e sarà in grado di mantenere più a lungo l’abbronzatura.

Oltre all’idratazione costante è bene effettuare uno scrub al viso e corpo per rimuovere tutte le cellule morte e preparare la pelle all’esposizione solare. Da effettuare almeno un paio di giorni prima di recarsi al mare. Specialmente nei primi giorni di sole è preferibile esporsi durante le prime ore della mattina o del tardo pomeriggio.

Applicare sempre una crema solare ad alta protezione, anche durante le giornate nuvolose, da ripetere più volte nel corso della giornata, in modo particolare dopo essersi bagnati. Per le creme solari è sempre meglio ascoltare consigli del proprio medico, o dermatologo in base al tipo di pelle che abbiamo, sensibili o meno è giusto proteggersi con serenità.

Si consigliano sempre creme farmaceutiche e non quelle troppo commerciali,  per i bambini e per la prima esposizione degli adulti ovviamente crema protezione 50, e solo dopo il terzo bagno dunque la terza/quarta esposizione provare ad usare la protezione 30 ma continuando ad applicare la 50 sul viso sempre.

Evitare gli orari critici, dalle 13.00 alle 16.00,  la pelle è in quel momento che si rovina e ne risente molto, i raggi UV in quelle  ore sono particolarmente violenti, oltretutto veramente pericolosi poichè danneggiano pelle, capelli e salute.

Per le prime esposizioni indossare i costumi più semlici e ridotti per potersi abbronzare con il minor numero di segni possibili. Un abbronzatura uniforme è il primo obiettivo.

Dunque pronti per un  abbronzatura da urlo? Divertitevi, ma con responsabilità. Buone vacanze!

image_pdfimage_print

Ultimi articoli