11.5 C
Napoli
sabato, 4 Febbraio 2023

Miss XXI secolo: raccontiamo la donna che vuole essere

Prosegue la prima edizione di Miss XXI Secolo, e sembra giunto il momento di raccontare la donna che vuole emergere da questo evento.

Da non perdere

Carmela Nappo
Collaboratore XXI Secolo.

Prosegue la prima edizione di Miss XXI Secolo, dopo le preselezioni di domenica 19 giugno e la serata d’apertura del concorso, svoltasi la sera del 20 giugno presso la splendida cornice della Mostra d’Oltremare di Napoli, sembra giunto il momento di raccontare la donna che vuole emergere da questo contest.

Non solo, o meglio non più solo una donna bella che sappia sfilare e che colpisca per la sua bellezza, ma una donna attuale, una donna del ventunesimo secolo, che riesca a far emergere la sua bellezza ma anche tutti gli altri aspetti che rendono una donna fiera di se stessa. L’obiettivo dell’evento, quindi, non è solo una “semplice sfilata” di belle ragazze ma un’ occasione per dare eco alla figura della donna nel XXI Secolo inserita nella sua cornice storica e culturale.

L’associazione  “Artisti del XXI Secolo”, che organizza il concorso, intende promuovere con questo evento un’attività artistico-culturale, all’ interno della quale il messaggio principale è il rispetto per la donna. Troppo spesso siamo costretti a confrontarci con fatti di cronaca che raccontano di femminicidi, di donne uccise all’ interno di una società dove per secoli la donna è stata vittima di una visione sociale maschilista. È per questo che la donna che si vuole raccontare in questo evento è la donna del XXI Secolo che si libera da catene sociali, da mani possenti, da leggi non democratiche e anche dalla paura di esprimersi, finalmente pronta a sentirsi libera di emergere ed esprimersi in tutta la sua intelligenza e bellezza.

A rendere evidente questo cambiamento culturale, dove la donna non deve più aver paura di mostrarsi in tutta la sua complessità, sono le riflessioni delle giovani ragazze che partecipano al concorso, le quali con parole chiare si dicono consapevoli che la donna deve essere altro da quella che per secoli è stata costretta ad essere. Una donna che ora deve e può andare oltre i limiti che da sempre gli sono imposti, una donna che non si sente più prigioniera della propria bellezza, che si sente libera di poter esprimersi, e che con forza afferma che la donna del XXI secolo è altro è di più.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli